Log in

Quale sarà il reale impatto delle scommesse virtuali? Vota il sondaggio di Gioconews.it Player

  • Scritto da Giuseppe Tondelli

Non sono più un miraggio né solo una chiacchiera. Ormai nelle agenzie abilitate dal bando per le 2.000 licenze concluso lo scorso anno e online stanno facendo la loro comparsa le prime giocate sulle scommesse virtuali.

Corse registrate di cani, cavalli, partite riprodotte da un simulatore come se fosse una partita alla PlayStation e corse di automobili e motociclette. E oggi lanciamo il nuovo sondaggio su Gioconews.it Player che vuole capire quale sarà l'impatto del nuovo gioco sul mercato del betting italiano. Il primo pensiero del giocatore è: sono assolutamente meglio le scommesse tradizionali o quelle live (come riporta una delle domande del sondaggio). Tuttavia, secondo dati provenienti dal mercato anglosassone e secondo alcune prospettive del mercato degli analisti, le scommesse virtuali sono destinate a prendersi almeno un buon 10% della fetta di mercato delle scommesse contribuendo anche ad una crescita di qualche punto percentuale oltre a stimolare qualche conto gioco non attivo. Ma non aspettiamoci miracoli e impennate delle scommesse anche se, un nuovo gioco, offre sempre maggiore linfa vitale al settore.

 

Di sicuro saranno una possibilità in più nell'offerta di gioco (un'altra domanda) anche se bisognerà vedere il reale appeal su quale parte dei giocatori.

Da capire anche se e quanto incideranno negativamente sulle scommesse ippiche che prevedono un 2014 ancora più nero del 2013. Calano i montepremi, le corse e le scommesse e qualche giocatore potrebbe trovare 'rifugio' proprio nelle corse finte di cavalli. Ma, bando alle ciance, e sotto con i voti secondo queste opzioni!

 

Cosa ne pensi delle nuove scommesse virtuali?

 

Sono una possibilità in più nell’offerta di gioco

 

 

Sono meglio le scommesse live

 

 

Avranno poco appeal sul giocatore

 

 

Rappresentano un nuovo modo di concepire il gioco

 

Incideranno negativamente sull’ippica già in crisi

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.