Log in

Gazzabet: la redazione della 'Rosa' ancora contro il progetto di Jovane

  • Scritto da Ca

Una festona per la Gazzetta dello Sport per ringraziare gli sponsor e coinvolgere come sempre il mondo dello sport. Un giornale vivo e vegeto, secondo il Comitato di Redazione che ha fatto il punto della situazione e poi ha ritirato in ballo il progetto Gazzabet, cioè quell'idea dell'Ad Pietro Scott Jovane che aveva sconvolto subito giornalisti e lettori.
" La redazione è pronta. Ma in questi anni sente solo parlare di tagli, di ristrutturazioni, di costi. Business is business. Vero. Ma affamare una mucca e chiederle più latte non è la politica migliore per nessun allevatore. Peccato che la dirigenza di Rcs pensi solo a tagliare e vendere (operazione che le riesce da tempo con modesti risultati) nel tentativo di chiudere un buco aperto dalla dirigenza precedente con l’acquisto della spagnola Recoletos. Un’operazione da oltre un miliardo che gli azionisti hanno fortemente voluto qualche anno fa con un solo risultato: mettere in ginocchio un gruppo solido che stava preparandosi ad attraversare la crisi economica e quella del suo stesso modello di business, messo in crisi dalle nuove tecnologie, dalla condivisione delle notizie sui social network e da un nuovo modello pubblicitario che si intercetta ora con difficoltà", spiegano dalla redazione.
Tuttavia Pietro Scott Jovane ieri si è detto sereno sulla questione GazzaBet. "Gli editori di prestigio possono verificare e testare nuovi modelli di interazione con il pubblico, avendo grandi capacità di distinguere i ruoli, se si hanno i migliori giornalisti del settore. È un’opportunità per assecondare i desideri dei lettori". Ecco, noi pensiamo di rivolgerci ai nostri lettori, agli amanti dello sport. E non ci interessa – né ora né mai – trasformarli in scommettitori", ribattono i giornalisti della 'Rosa'.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.