Log in

Mondiali Brasile 2014: ecco le quote Sportyes.it sul vincente

  • Scritto da Gt

Il Brasile di Neymar è favorito e pagato adesso 4 volte la posta scommessa. Lo segue l'Argentina a 6, quindi la Germania a 7 e poi la Spagna a 7,5. La sorpresa indicata da tutti nel Belgio è bancata a 20 così come l'Italia di Prandelli che vede crollare la sua quota partita intorno al 15 a 1 scesa drasticamente ora a 20 a 1.

Sono le quote attuali e comunque soggette a variazioni di Sportyes.it il bookmaker by Admiral che, archiviata la Champions League con un discreto successo nei pronostici (tra gli altri avevamo indicato il segno X nel finale dei 90 minuti e il risultato Esatto 1-1 così come il successo probabile del Real Madrid nei supplementari) ora si tuffa nel Mondiale di Brasile 2014 che ha già lanciato con grande impegno con una promozione fantastica che ha spedito molti scommettitori al fianco degli Azzurri di Prandelli.

Tornando all'antepost per eccellenza i quotisti non possono non vedere la Nazionale di casa come favorita. Sia per le qualità tecniche dei verdeoro sia per il favore delle statistiche indicano come vincitori dei mondiali giocati un Sudamerica proprio le nazionali di casa.

Non a caso in seconda piazza c'è l'Argentina che si aspetta molto da Leo Messi anche se l'attacco con Higuain, Di Maria e Palacio è atomico e si permette di lasciare a casa anche lo juventino Tevez autentico trascinatore dei bianconeri in Serie A. Messi deve riscattarsi ma deve dimostrare tanto anche Neymar che con lui forma una super coppia nel Barcellona fallimentare di questa stagione.

Per le europee sarà dura ma spaventa la Germania banca a 7. La Spagna non può che essere una scommessa valida per chi vuole guadagnare di più rischiando una quota più alta. Le Furie Rosse hanno vinto tutto con i club e avranno giocatori stanchi ma con grande convinzione. Il 7,5 è davvero un'ottima quota.

L'Italia a 20 è una follia al banco dell'allibratore ma un investimento sempre da fare. Gli Azzurri hanno sempre risorse infinite. L'idea è di un iter difficile a partire dal gruppo di qualificazione, durissimo, e poi tutto può succedere ma bisognerà capire anche quali scelte farà Prandelli e come giocheranno alcuni veterani che quest'anno hanno speso molto. Su tutti Andrea Pirlo.  

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.