Log in

Quale sarà il miglior ristorante del 2015? Ecco le quote, favorito il danese Noma, in corsa l'Osteria Francescana

  • Scritto da Cesare Antonini

Il favoritissimo è il Noma di Copenaghen ma in gioco c'è anche l'Osteria Francescana di Modena dello chef Massimo Bottura. Non è MasterChef o l'ennesimo reality sulla cucina che ormai impazzano sulle pay tv. Sono le scommesse che alcuni bookmaker esteri hanno aperto sulla classifica The World's 50 Best Restaurants della rivista Restaurant.

Chi vincerà il premio per il 2015?  Eccoci pronti a scavare tra i favoritissimi di uno dei premi internazionali di cucina più ambiti nel Mondo. E, come detto, in pole position c'è il Noma, un ristorante situato a Copenaghen, in Danimarca, aperto nel 2004. Il nome è una parola composta dai due termini danesi "nordisk" e "mad", ossia nordico e cibo e, ai comandi dello chef danese con ascendenze albanesi René Redzepi, è stato giudicato per ben quattro volte il miglior ristorante del mondo proprio secondo questa speciale classifica. La quota scende a 1,80. Solo nel 2013 ha ottenuto il secondo posto, alle spalle del ristorante spagnolo El Celler de Can Roca che guarda caso è il secondo della lavagna con quota intorno ai 2,70. Questo ristorante, invece, si trova in Spagna, a Girona, un 3 stelle Michelin che ha dietro sponsor importanti e anche un ottimo ufficio stampa che spinge la sua comunicazione. Ma sul mangiare non si discute.
Con l'Eleven Madison Park si vola a New York e cresce anche la quota che oscilla tra il 7 e l'8. Qui si mangia storione affumicato con caviale uovo di quaglia e bagel, foie gras, anatra laccata al miele e lavanda e su TripAdvisor ci sono recensioni altissime. NOn a caso ha vinto il premio Traveller's Choice del 2014.
E per l'Italia? Per noi a quota 11 c'è l'Osteria Francescana di Modena condotta da Massimo Bottura. Il ristorante è stato premiato con tre stelle Michelin e si è classificato per il secondo anno consecutivo terzo ristorante al mondo nella lista dei The World's 50 Best Restaurants Awards 2014. Potrebbe essere questo l'anno giusto? A quota 11 l'investimento è ottimo.
Sempre tra i primi a quota 9 c'è Mugaritz, un ristorante situato a Errenteria, nella provincia basca di Guipúzcoa in Spagna, che ha aperto nel marzo 1998 sotto la direzione dello chef Andoni Luis Aduriz. Dal 2006 è considerato uno dei migliori al mondo secondo la rivista Restaurant e nel 2011 è arrivato terzo in questa classifica. Sempre a quota 11 appaiato all'Osteria Francescana, c'è il Dinner by Heston Blumenthal di Londra. Un locale che nel giro di 4 anni ha ottenuto già riconoscimenti e certificati d'eccellenza.
Altri nomi? Alain Ducasse e The Dorchester a quota 15, Arzak a quota 13, The Ledbury a 21 con Alinea e Nahm e via via tutti gli altri per uno dei premi di sicuro più gustosi da seguire e testare.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.