Log in

Hillary Clinton favorita per i bookmakers alla Casa Bianca, ma c'è la minaccia Warren

  • Scritto da Cesare Antonini

Il candidato dei democratici alla Casa Bianca sarà quindi davvero Hillary Clinton? Ormai, specie dopo l'endorsement di Barack Obama, la candidatura ufficiale alla fine è arrivata.

Tutta via pare che le scommesse siano ancora aperte anche se Hillary Rodham Clinton, 67 anni, ex segretario di Stato Usa, è favoritissima dai principali bookmaker esteri con quote che oscillano da 1.22 all'1.30. La famosa moglie di Bill quindi correrà per la Casa Bianca nel 2016 e cercherà di diventare la prima donna presidente degli Stati Uniti nella storia della potenza mondiale.
Adesso, però, tocca alle primarie del partito democratico per le prossime presidenziali.

 

Sul video dell'annuncio ha detto: "Sono candidata alla presidenza, voglio diventare la prima presidente Usa", ha affermato Clinton in un video pubblicato sul suo sito internet "hillaryclinton.com" nel quale annuncia direttamente la sua discesa in campo. "Ogni giorno gli americani hanno bisogno di un campione - spiega nel video - Io voglio essere quel campione". Il suo primo pensiero alle famiglie americane: "Quando le famiglie sono forti, l'America è forte". Nel primo spot della sua campagna, immagini di classe media, piccoli imprenditori. Una coppia gay. E Hillary compare solo alla fine.
Come detto, però, ci sono altri 'cavalli' in corsa alle primarie.
La più pericola è proprio una donna, Elizabeth Warren, 65 anni, bancata a quota 6 da William Hill e a 8 da sportingbet e altri anche se sale stabilmente tra 9 e 10 per la maggior parte dei book. Perché è pericolosa? L'ala più a sinistra dei democratici preferirebbe vedere la senatrice del Massachussetts come candidata. Warren, già professoressa di diritto a Harvard, è nota per la sua difesa della classe media e non ha evitato il confronto con il presidente Obama in materia di politiche economiche.

Poi più lontano c'è ancora lui, Joe Biden, 72 anni, attuale vicepresidente vanta decenni di esperienza politica, ma ha anche un punto debole: la propensione a parole e gesti che possono essere male interpretati. Recentemente ha fatto scalpore per essere stato "troppo vicino" alla moglie del nuovo segretario alla Difesa, Ashton Carter, durante un atto pubblico. La sua quota paga dalle 17 alle 21 volte la posta. 
Gli analisti vedono bene Bernie Sanders, 73 anni, che ha già detto chiaramente che intende confrontarsi con la Clinton. Il senatore del Vermont porta con orgoglio il titolo di "socialista", ma non è sicuro che il suo attacco dalla sinistra possa scalfire l'ex segretario di Stato. Ma i bookmakers lo bocciano a quota 51.
Gli altri sono più lontani e poi le solite quote curiose come George Clooney, Eva Longoria, Alec Baldwin, Michelle Obama e la stessa figlia Chelsea Clinton che un book paga 1.001 volte la posta.

- Martin O'Malley, 52 anni, è considerato un liberale. E' contrario alla pena di morte e favorevole alla legalizzazione dei matrimoni gay, dell'aumento del salario minimo e di una legislazione più dura sul possesso di armi.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.