Log in

Bookmaker 'paga' il Crotone a 193 ma manca una virgola: niente vincita per lo scommettitore

  • Scritto da Gt

Ha puntato 5 euro sul Crotone vincendone ben 2.721,30 euro ma la quota dell'agenzia GoldBet di Taormina era sballata a 193. La solita virgola che mancava. Com'è finita la storia? Il bookmaker gli rimborsa i soldi giocati ma non paga la vittoria scommessa.

Una regola piuttosto standard se si tratta di un errore così palese e grossolano per quello che riguarda le quote del bookmaker. Ben diverso se una squadra dovessere essere bancata per errore a 10 ma le sue reali possibilità dovrebbero pagare molto meno. In quel caso, se si tratta di un errore tecnico e non casuale, allora il book deve pagare e poi redarguire i suoi quotisti.
La storia è finita sulla Gazzetta dello Sport ma, come dicono da Golbet interrogati dalla 'Rosa', non poteva finire altrimenti. "L’errore era evidente – spiega Stefano Silvestri, dirigente di GoldBet – la giurisprudenza ci dà ragione e creare un precedente diverso sarebbe pericoloso".
Il giocatore però, non vuole arrendersi e rivuole i suoi 2.700 euro non i 13 giocati. Sì perché capito l'inghippo lo scommettirore ha giocato altri 3 euro (vincita 579 euro), poi 2 (386), quindi 1 euro (193). Infine, conclude giocando 2 euro su una multipla con 2 partite: la vittoria del Crotone abbinata a quella del Trapani sul Como (598,30).

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.