Log in

Time person of the year 2015: la redazione in crisi, in aiuto sondaggi e bookmaker

  • Scritto da Cesare Antonini

Il Time in difficoltà nella scelta della personalità dell'anno 2015, in aiuto sondaggi e bookmaker.

Una bella discrepanza tra quello che dicono alcuni bookmakers inglesi e gli esiti di un sondaggio ancora in corso sul Time. Oggetto? Bisogna trovare il personaggio del 2015 per la rivista famosa in tutto il mondo. Scelta difficilissima tanto che la redazione del Time ha lanciato anche questo sondaggio per avere maggiori indicazioni. 

Chi sono i favoriti al momento? Partiamo dai primissimi. Per il sondaggio c’è in vetta Bernie Sanders, un po’ a sorpresa, con oltre il 10%. Il politico e senatore dello stato del Vermont che potrebbe recitare un ruolo importante nelle prossime elezioni presidenziali, ha però una bella maggioranza vista l’elevata incertezza e frammentazione delle preferenze del sondaggio. A rincorrerlo Malala Yousafzai, un'attivista pakistana, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace, nota per il suo impegno per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto all'istruzione: ha un bel 5,4%. Poi occhio a Papa Francesco a 3,9% e Barack Obama al 3,5%. Tengono i ‘rifugiati’ di cui avevamo già parlato a 3,2% e poi Stephen Colbert al 3,1% e via via tutti gli altri. 
Percentuali curiose sono quelle raccolte da Adele al 2,2% mentre non riscuotono voti pazzeschi né la Merkel a 2,3% né Putin al 2,2%. 
Per William Hill, invece, (ma non si può giocare in Italia), favorita è Hillary Clinton a quota 6 inseguita da Donald Trump e da FIFA a 8. Ora, non si sa se intendono la federazione o il videogioco ma la quota è a 8 volte la posta. Spunta anche l’iPhone con Marco Rubio appaiati a quota 10. 
Occhio anche alla curiosa quota 12 di Anonymous ed Elon Musk. Ancora curiosità con l’intelligenza artificiale e i robots pagati 16 come i droni. Obama crolla a quota 25 ed è una buona scommessa Papa Francesco, messo bene nel sondaggio ma che paga 33 volte la posta: un investimento che sarebbe un miracol. Stesso discorso per Angela Merkel che paga anche lei ben 40 volte l’importo piazzato. Super crollo per Putin a 66 ma il premier russo ha già frequentato la popolare rivista. Staremo a vedere. 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.