Log in

Scommesse sulle elezioni di Taiwan: pioggia di arresti

  • Scritto da Redazione

Arresti a Taiwan per scommesse illegali sulle elezioni politiche nel Paese. In quarantacinque finiscono in manette.

 

Quarantacinque persone sono state arrestate, dopo che le autorità taiwanesi hanno fermato una banda che ha guadagnato ben 40 milioni di dollari taiwanesi (1,1 milioni di euro) attraverso scommesse sui risultati delle prossime elezioni a Taiwan.

Almeno 31 sedi in tutto il paese sono state perquisite durante il fine settimana, con conseguenti arresti e 20,68 milioni di dollari taiwanesi in contanti (circa 580mila euro) sono stati sequestrati.

Secondo il rapporto la banda accettava 1,4 miliardi di dollari taiwanesi (42,36 milioni di dollari americani) in scommesse, rendendola la più grande e ben organizzata operazione che le autorità sono riuscite a chiudere prima delle elezioni presidenziali e legislative del 16 gennaio.

Il record di scommesse ha mostrato che almeno 1,4 miliardi di dollari taiwanesi sono stati scommessi sulle prossime elezioni.

Le operazioni di gioco sono fuori legge a Taiwan, fatta eccezione per la lotteria Uniform Invoice gestita dallo stato. Nel 2009 il governo di Taiwan ha finalmente permesso la costruzione di casinò nelle isole di Kinmen, Matsu e Penghu, anche se nessun casinò è stato costruito fino ad oggi.
Penghu, però, sta cercando di cambiare la situazione con un referendum che permetterà ai suoi residenti di votare sulla possibilità di consentire che un nuovo casinò apra nell'isola. La votazione è prevista una volta o l'altra tra le elezioni presidenziali del paese il 16 gennaio e prima dell'inaugurazione presidenziale del 20 maggio.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.