Log in

Oscar e scommesse, Di Caprio scontato, la sorpresa è il caso Spotlight

  • Scritto da Ca

Scommesse e Oscar, poche le sorprese ma i bookmakers avevano previsto quasi tutto e le quote erano bassissime. 

L'attesa alla vigilia era tutta più o meno incentrata sulla benedetta statuetta che Leonardo Di Caprio avrebbe dovuto e voluto vincere per l'interpretazione di The Revenant. Così alla fine è stato e, ad eccezione di quei pochi che hanno sfruttato la quota bassa ma piuttosto sicura per scommettere tanto e vincere poco.

I bookmakers forse hanno incassato di più con tanti che hanno provato a fare il colpaccio puntanto più su Michael Fassbender nei panni di Steve Jobs (quota 10 su Sisal Match Point), oppure su Eddie Redmaybe a quota 15 per la sua interpretazione in The Danish Girl diretto da Tom Hooper, adattamento del romanzo 'La danese' scritto nel 2000 da David Ebershoff. O addirittura su Matt Damon su The Martian che pagava 20 volte la posta
Era favorito anche il maestro Ennio Morricone, candidato per la colonna sonora di "The Hateful Eight" a 1,18, e premiato dall'Academy. Una conferma anche per Alejandro Gonzales Inarritu, a cui è andato il premio alla Miglior regia (che era bancato a 1,10): gli è sfuggita invece la statuetta per il Miglior film - categoria in cui "The Revenant" era avanti in lavagna a 1,50 - che invece è stata assegnata a "Il caso Spotlight". Qui la sorpresa maggiore visto che The Big Short su Sisal a inizio febbraio era a 1,95 mentre Spotlight pagava 2.40. Ha attirato anche qualche scommessa The Revenant a 5 e The Martian a 26 ma in molti grazie a Spotlight avranno piazzato qualche bolletta interessante. E' andata male anche per Sylvester Stallone, candidato come Miglior attore non protagonista per "Creed" e favorito a 1,29: a vincere la statuetta è stato Mark Rylance per “Il ponte delle spie", offerto a 3,50.
Confermato il pronostico dei bookie per le due attrici: a Brie Larson (a 1,04) è andata la statuetta per la Migliore attrice per "Room", ad Alicia Vikander (a 1,50) è andata quella per la Miglior attrice non protagonista per "The Danish Girl".
Qui in molti avevano puntato su Mara Rooney a 2.50 per la splendida interpretazione in 'Carol'. Ha attirato qualche puntata anche Jennifer Lawrence che pagava 10 volte la posta ed era assai tifata. Ma come avevano previsto i quotisti Joy non sarebbe stato sufficiente secondo i quotisti per la X Men ed eroina degli Hunger Games per ambire alla statuetta. Cate Blanchett era addirittura più lontana a 16.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.