Log in

Cricket: bloccati nuovi casi di scommesse illecite

  • Scritto da Redazione

L'unità anti-corruzione Icc ha scoperto un nuovo complotto di match fixing nel cricket.

 

 

Il gioco del cricket torna sotto i riflettori per scommesse illegali. L'International Cricket Council (Icc), l'organo di governo globale di questo sport, ha reso noto che la sua unità anti-corruzione è stata in grado di impedire un nuovo complotto di match fixing e identificare le persone coinvolte.

 

Secondo il sito web Sportinglife.com, Sir Ronnie Flanagan, presidente dell'unità speciale Icc, ha detto che l'incidente ha coinvolto i membri di una squadra nazionale di cricket ma non ha rivelato il paese o gli individui coinvolti.

Tuttavia Flanagan, un alto ufficiale di polizia britannico in pensione, ha detto che l'unità ha riunito i giocatori della squadra per ricordare loro il pericolo che crea il match fixing.La rivelazione arriva pochi giorni prima dell'inizio del torneo nazionale World Twenty20 in India.

 

"Di recente abbiamo avuto ragione di credere che i membri di un particolare gruppo avessero intenzione di manipolare gli eventi nelle prossime partite", sostiene Flanagan nel corso di una conferenza stampa durante il fine settimana.
"Il caso è ancora sotto la nostra indagine. Crediamo però che alcuni individui avessero avuto intenzione di manipolare gli eventi per facilitare le scommesse su quelle partite. Quando arriviamo a una convinzione che qualcosa potrebbe accadere in futuro teniamo presente che noi esistiamo per prevenire la corruzione. Abbiamo deciso in questo caso particolare, che saremmo intervenuti immediatamente. Metteremo insieme tutta la squadra, ci concentreremo su individui sospetti, ma vogliamo ricordare a tutta la squadra le loro responsabilità. Sono certo che la nostra azione in questo caso particolare abbia effettivamente impedito l'intenzione di solo uno o due individui. Abbiamo intrapreso azioni in relazione a quegli individui e intraprenderemo ulteriori attività".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.