Log in

Caso Totti-Spalletti colpa del poker? Bookie mandano il capitano al Leicester o in Usa

  • Scritto da Cesare Antonini

Il caso Totti-Spalletti si sarebbe scatenato per colpa delle 'carte' e i bookmakers ipotizzano gli sviluppi.

Luciano Spalletti addebita alcuni cali mentali della As Roma alle 'carte' nel suo sfogo contro Francesco Totti che a sua volta i bookmakers ora accostano a vari club esteri vista la rottura ormai sempre più irreparabile col tecnico giallorosso.

Dopo il 3-3 della Roma a Bergamo centrato grazie al gol del Capitano subentrato nell'ultimo quarto d'ora è rinfiammata la polemica: "Se tu non andassi per le stanze a giocare a carte fino alle 2 di notte forse evitereste di fare le figure di merda che fate in questi ultimi 10 anni". Ha detto Spalletti nello sfogo con Totti nello spogliatoio poi smentito visto che il tecnico toscano era stato espulso e non poteva essere nel tunnel dello stadio bergamasco dove sarebbe scoppiata la lite. Un problema di 'carte' e quindi di poker o di altri giochi? La passione del 'Pupone' per l'hold'em è nota e fu anche testimonial di PartyPoker in quella folle campagna pubblicitaria da milioni di euro che produsse però le briciole per uno dei leader mondiali del gioco online.

Difficile saperne di più anche perché le allusioni di Spalletti sono poi finite lì e smentite con forza. Niente di più semplice comunque, come riportava la ricerca di Graeme Law dell’Università di Chester, che ha intervistato 34 calciatori professionisti del calcio inglese dalla Premiere alle serie inferiori. I giocatori della Premier League inglese starebbero fornendo delle prestazioni sotto la media in campo a causa delle preoccupazioni derivanti dai poker games in ritiro o sui pullman prima delle partite di campionato. E che i giocatori in ritiro giochino d'azzardo o semplicemente a carte per passare il tempo libero (o alla PlayStation ad esempio) non è certo una novità. 

Senza fare tanti voli pindarici e produrre decine di ipotesi i bookmakers già nella giornata di ieri avevano iniziato a fare ragionamenti sul futuro di Totti. La Major League Soccer sembra davvero l'ipotesi più accreditata per i quotisti Snai. Tuttavia qualche sirena inglese sembra prendere corpo. Basta leggere le betting news di Ladbrokes per capire come la leggenda giallorossa potrebbe anche decidere di volare da uno dei suoi ex allenatori, Claudio Ranieri. Ovviamente nel Leicester che sta cavalcando il grande sogno della Premier League. I precedenti, del resto, ci sono. Come Esteban Cambiasso, ex Real Madrid e Inter, che fu davvero utile agli inglesi per rimanere in Premier negli utlimi anni della sua carriera. Secondo il bookmaker inglese Ranieri e Totti sarebbero stati in contatto nelle ultime due settimane ipotizzando una reunion davvero da sogno. Totti si rilancerebbe e ritroverebbe la Champions League. Ranieri avrebbe un uomo chiave dall'esperienza decennale ideale per lanciare James Vardy in rete. Ma il problema potrebbe essere l'ingaggio. Davvero altissimo per un 39enne che punta comunque a restare a vita nella Roma. Che situazione pazzesca!

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.