Log in

Partite truccate: 5 condanne a Bari, 13 assolti, Figc risarcita i tifosi no

  • Scritto da Gt

Cinque condanne per combine in due partite di Serie B: i giocatori del Bari, secondo la Procura, guadagnarono 220mila euro. 


Cinque condanne e 13 assoluzioni. Un bilancio comunque decisamente negativo per il processo di primo grado sulle due partite dei campionati di serie B 2007-2008 e 2008-2009, Salernitana-Bari e Bari-Treviso. Per la procura queste partite sarebbero state vendute dai biancorossi per un totale di 220mila euro e il giudice monocratico Domenico Mascolo ha condannato gli imputati, che rispondevano di frode sportiva con pene comprese fra i 18 e i 6 mesi di reclusione.

Un anno e 6 mesi di reclusione e 400 euro di multa al factotum del Bari Angelo Iacovelli, 8 mesi e 8 mila euro di sanzione agli ex giocatori biancorossi, Daniele De Vezze, Vincenzo Santoruvo e Ivan Rajcic e 6 mesi e 6 mila euro di multa a Stefano Guberti.
Bilancio decisamente negativo perché 5 condannati sono davvero tanti. Tuttavia sono 13 gli assolti e tra loro ci sono gli ex capitani del Bari Jean Francois Gillet, Francesco Caputo e l'ex biancorosso Raffaele Bianchi.
La Figc, costituita parte civile, ha ottenuto un risarcimento danni da quantificarsi in separato giudizio, con provvisionale da destinare ad attività educative di calcio giovanile pari a complessivi 50mila euro.
Rigettate le richieste di risarcimento danni avanzate dai tifosi.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.