Log in

Il Leicester sempre re del betting e del calciomercato: a caccia di Zaza, Vardy rinnova

  • Scritto da Ca

Il Leicester a caccia di attaccanti anche in Italia mentre i bookmaker prendono le contromisure rispetto al 2015. 

E' sempre il Leicester di Claudio Ranieri a fare notizia nelle scommesse e ora anche nel calciomercato. La quota per la vittoria del titolo, i bookmaker, adesso l'hanno fatta crollare a 25. In pochi potranno riguadagnare centinaia di migliaia di sterline puntandone qualche decina. Ma, come quando si vince alla roulette, forse una fiche sullo stesso 'numero' va investita anche se la quota è più bassa.

Si parla, e tanto, di mercato. Dopo essersi avvicinato all'Arsenal, il bomber delle Foxes, Jamie Vardy, ha deciso praticamente di giocare a vita nella squadra che gli ha dato fama e notorietà. E ora più soldi. Con Vardy l'attacco è quasi ok. Ma si cerca un'altra punta in grado di affrontare tutti gli impegni, soprattutto in Champions.
Si è parlato e molto di Zaza della Juventus, specie dopo che il Watford ha respinto l'offerta di 25 milioni di sterline avanzata per Troy Deeney. Movimento, però, aperto dalla possibile permanenza di Alvaro Morata che, invece, ha preso il volo direzione Madrid, tornando alle Merengues. Certo la Juve ricomprerà un'altra punta ma senza Morata per ora Zaza è indispensabile vicino a Mario Mandzukic e Paulo Dybala. Il prezzo, comunque, potrebbe non essere un problema visto che per Deeney erano pronti 25 milioni di pound.

Altri nomi per il Leicester che potrebbe scontare questa difficoltà di rinforzarsi su un mercato assai duro per tutti? I due nomi principali sono Shinji Okazaki e Leonardo Ulloa.
Intanto le quote parlano chiaro. Difficile per i bookies inglesi un back to back di Ranieri: Leicester abbordabile, però, con quota 25 a 1. Il favoritissimo, però, rimane il Manchester City a quota 2 poi lo United a 4,5 e l'Arsenal a 5,5. A 6,5 il Chelsea mentre a 7 e 8 Tottenham e Liverpool. Difficile scovare un altro caso Leicester ma la quota, ripetiamo, non è malvagia mentre a 25. L'equilibrio di quest'anno ha lascia spazio a tante possibilità e le quote delle primissime, in questa fase, sono caldissime. Staremo a vedere.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.