Log in

Ippodromo Cesena: il Premio Bronchi Combustibili 100 anni

  • Scritto da Redazione

Il mese di agosto va in archivio nel segno dei gentleman all’ippodromo del Savio, con la serata del martedì interamente dedicata alla categoria

Clou della kermesse all'ippodromo di Cesena, con il Premio Bronchi Combustibili 100 anni, è un handicap sulla media distanza al quale hanno aderito nove binomi; una sfida intricata programmata su tre nastri, che Rajà Horse e Matteo Zaccherini potrebbero risolvere a loro favore sin dalle prime battute, mentre da quota meno venti muoveranno Osiride Ron con Michela Rossi ed il glorioso Illy Pan, pedina dalle notevoli chance per Michele Canali. Difficile il compito per gli estremi penalizzati, con la marchigiana Para No Verte Mas ed il suo bravo interprete Leonardo Vastano chiamati a dare fondo ad un repertorio atletico di notevole caratura che da sempre caratterizza la sette anni cresciuta nei prati del’Allevamento di Vergiano, mentre la coppia campana Rorimac Baba e D’Alessandro tenterà un inserimento in zona marcatore stante l’eccellente forma del sei anni, reduce da un successo sulla breve a media di 1.11.8.

Il martedì si profila foriero di spettacolari sfide sin dal prologo, un miglio per anziani che Carlo Hudorovich ed il suo Pocket Kronos prenotano in sede di antepost, nonostante le referenziate presenze di Locomotion Om e Ramon Regal, pedine di spicco per Lasi e D’Alessandro, mentre alla seconda il testimone passa ai quattro anni, con Matteo Zaccherini grande favorito in sediolo al grintoso Tomahawk Lg e Tyson Cup assieme a Tommasino Ama in lizza per un piazzamento sul podio, ben supportati da Marco Lasi e Michela Rossi. Alla terza, asticella ancora più in alto per un miglio dalle molteplici candidature alla vittoria, Sandro e Zaccherini in pole, Sidney Bi ed Hodorovich severi tester e la velocista Samba di Ruggi terza forza con il veneto Maurizio Scala in regia. Si resta in tema di anziani al sopraggiungere della quarta manche serale, ancora due giri di pista da percorrere e riflettori sul suggestivo team formato da Marco Lasi e dal glorioso Piro Piro Jet, qualche stagione orsono vincitore del Calzolari ed oggi al cospetto di avversari alla portata su cui spiccano Rebeldia e Nilson Starlight, la prima con Vastano, il secondo con Buonpane. Alla quinta, Stoner e Di Simeis ad inaugurare la licenza gentleman dell’appassionato proprietario di stanza a Trieste e Smeralda Op ad offrire al plurimpegnato Zaccherini, ennesima opportunità di ben figurare nel corso della serata, mentre Olimpo del Nord e Canali guardano di diritto al podio grazie al favorevole sorteggio che li colloca al post tre. Di gran pregio la sesta corsa, un miglio per cadetti dall’eccelso palmares con Tintoretto Ll, rivisto in buon assetto nelle recenti uscite pubbliche ed oggi guidato da Patrik Romano, il quale sarà sfidato da coetanei del livello di Top Model Ok, con Canali e da Talita’s Cage, che Zaccherini riceve in dote dal Holger Ehlert per chiudere con Ugo Risaia Trgf e Thomas Manfredini, coppia chiacchierata in ottica vittoria e preferita ai binomi Ultra Cagemar e Zaccherini nonché Unsung Hero/Monti.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.