Log in

Claudio Ranieri che crollo! Dalla gloria all'esonero sulla 'croce' dei bookmakers!

  • Scritto da Cesare Antonini

La crisi del Lecister in piena zona retrocessione sconvolge le quote della squadra e dell'allenatore che rischia ora l'esonero. 

Ha portato a vincere la Premier League una squadra come il Leicester bancata 5000 a 1 dai bookmaker prima dell'inizio della stagione. Quest'anno sta per essere esonerato a due passi dalla retrocessione con una crisi inasprita dalla recente sconfitta col Burnley. Ad inizio stagione Ranieri era bancato 25 a 1 dopo la performance dello scorso anno e i rinnovi di tutti i pezzi da novanta della sua rosa che, però, non sembrano brillare come nel perfetto meccanismo dello scorso anno.


Ora Ranieri da eroe potrebbe essere addirittura esonerato e pagare il prezzo di questa stagione pessima. La sua quota è scesa fino a 3,5, infatti. E dopo il colpo storico col Leicester potrebbe centrare un altro record: sarebbe il secondo mister ad essere esonerato entro un anno dalla vittoria della Premier League.
Solo due vittorie nelle ultime 14 partite e 5 in totale su 23 con 21 punti raccolti sono davvero un bottino irrisorio. Lo Swansea e il Middlesbrough sono agli stessi punti e a due punti c'è il Crystal Palace terz'ultimo.
Le accuse a mister Ranieri sarebbero arrivate anche sul modulo di gara e sulle scelte di mercato. Oltre ai contratti faraonici strappati da Kasper Schmeichel, Riyad Mahrez e Jamie Vardy, comunque meritatissimi, le critiche arrivano per una spesa ulteriore di 77 milioni di sterline che, però, non sembra abbia portato il Leicester a rinforzarsi. Visti i risultati, ovvio. E Vardy sembra volatilizzato. 
Forse ha influito la Champions League e il peso di una competizione simile? Fatto sta che una retrocessione dopo aver vinto un titolo in quel modo avrebbe dell'incredibile. Nessuno chiedeva a Ranieri di compiere un miracoloso back to back ma almeno a fare una bella figura in Champions (questo obiettivo sembra però centrato) e veleggiare in mezzo alla classifica e in zona coppe.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.