Log in

Palermo - Empoli nel mirino dei 5Stelle ma le scommesse non c'entrano nulla

  • Scritto da Cesare Antonini

Il senatore M5S Giovanni Endrizzi spiega come un ammortizzatore economico previsto dalla Lega Calcio potrebbe condizionare i risultati dell'ultima giornata di serie A: ma le scommesse non influiscono per niente sul tema in questione. 

"Il business e le scommesse hanno rovinato lo sport che tanto amavamo da bambini". Il senatore del Movimento 5 Stelle, Giovanni Endrizzi ha pubblicato un video sui social network dove analizza l'ultima giornata di campionato che vede ancora coinvolte nella lotta alla salvezza Empoli e Crotone e che, secondo il politico "grillino", rischia di essere pesantemente condizionata da alcuni indennizzi economici che la Lega e i diritti tv prevederebbero per le squadre retrocesse.

LA SITUAZIONE DI CLASSIFICA IN SERIE A NELLE ZONE BASSE - L'Empoli con 32 punti va a Palermo, già retrocesso, il Crotone a 31 punti ospita la Lazio già qualificata in Europa League. Ovviamente il Crotone ha pochi risultati dalla sua: deve vincere sperando che l'Empoli pareggi o perda e se dovesse prendere un punto con la Lazio deve sperare che l'Empoli perda con almeno 2 gol di scarto per passare in testa nella differenza reti. Poi c'è da analizzare le altre discriminanti ma, in linea di massima, le due squadre potrebbero vincere senza problemi visto lo stato delle avversarie (certo la Lazio è un ostacolo molto più difficile) e il Crotone potrebbe trovarsi comunque in serie B.
 
LA TESI DI ENDRIZZI - Come detto secondo il senatore ci sarebbe una specie di indennizzo economico per chi dalla serie A scende in serie B e vale complessivamente 60 milioni di euro. Questi soldi, sempre secondo quanto riporta Endrizzi, vengono suddivisi in base all'anzianità dei team che vengono spediti nel campionato cadetto. Ad esempio al Palermo in B andrebbero (o meglio vanno) 25 milioni, al Pescara 10 e all'Empoli retrocesso altri 25 milioni. Col Crotone in B (ne prenderebbe 10) avanzerebbero 15 milioni di euro che vanno a finire in un altro ammortizzatore previsto per quelle squadre che, una volta scese in serie B, potrebbero non risalire l'anno seguente nella massima setie. E secondo il senatore M5S questi soldi potrebbero fare gola al Palermo nel caso in cui nella prossima stagione non riuscisse a risalire subito la china della retrocessione.
"In base a questi ragionamenti secondo voi come dovrebbe andare la partita Palermo - Empoli. Quali saranno i flussi di giocate su questo tipo di competizione e dove scommettereste? Che tipo di credibilità può avere questa partita nell'ultima di campionato con interessi economici così grandi in gioco? Quali sono i compiti di Lega Calcio e Governo? Ci sono tanti dubbi di regolarità e crediamo che i soldi e le scommesse abbiano distrutto, il calcio, lo sport che amavamo da bambini.
 
PERCHE' LE SCOMMESSE NON C'ENTRANO NULLA CON LA TESI DEI 5STELLE? - Le accuse di Endrizzi al gioco d'azzardo che avrebbe rovinato il suo "sogno" da bambino, sembrano piuttosto infondate. Mentre, se tutto confermato ovviamente, questi "ammortizzatori" influenzano eccome la coda della stagione della massima serie proprio per i calcoli che fa il senatore "grillino".
Ma le scommesse non c'entrano nulla, o meglio, se la tesi di Endrizzi fosse valida e tutti gli scommettitori avessero assimilato il concetto e ascoltato la notizia allora il senatore avrebbe scongiurato un risultato falsato. In questo caso quella di Endrizzi sembra una perizia di betting vera e propria. Cioè un'acquisizione di un'informazione importante che può condizionare il risultato di una partita. Ma adesso che l'inghippo, secondo il 5Stelle, è smascherato, bookmakers, quotisti e scommettitori possono correre ai ripari o puntare forte, quote permettendo, sul 2 dell'Empoli, risultato a questo punto assai probabile.
Peccato che la quota oscilli dall'1,43 di Snai all'1,48 di Betaland e continui su questo trend su altri book.
Ecco perché le scommesse in questo caso non falsano proprio nulla. Se i bookmaker avvertiranno maggiori puntate abbasseranno la quota del 2. L'X2 è già quasi alla pari. Ma per vincere molti soldi bisogna puntare forte sul 2 fisso ma anche in questo caso i bookmaker possono non accettare "bettate" di svariate migliaia di euro per riscuotere dal 40 al 50% dell'importo scommesso vista la quota.
Quindi grazie al senatore per aver dato questa dritta ai giocatori e per aver posto una questione sicuramente da approfondire e da cambiare ma, ribadiamo, non si tiri in ballo il betting e il gioco pubblico in generale anche in questioni che, come in questo caso, non lo riguardano neanche da vicino.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.