Log in

Betaland: nuovi prodotti e sponsorizzazioni per rafforzare brand

  • Scritto da Redazione

Betaland.it rafforza la sua posizione nel settore del gioco, attraverso nuovi prodotti e sponsorizzazioni.

Betaland proseguirà la strategia di rafforzamento del prodotto e del brand attraverso l'integrazione di nuovi prodotti e nuove iniziative di sponsorship per proseguire e migliorare le già brillanti performance sul canale retail e on line (il sito betaland.it è partito a giugno dell’anno scorso). E’ questa la decisione assunta dal management di Oia Services Ltd nell’ambito del piano degli investimenti del prossimo biennio approvato al termine della scorsa settimana. 

Nei prossimi giorni saranno rese note le scelte della società sul fronte delle sponsorizzazioni sportive che negli ultimi due anni hanno visto il marchio Betaland campeggiare con successo sulle maglie della squadra di basket di prima serie di Capo d’Orlando (il contratto è scaduto al termine di questa stagione). “Siamo orgogliosi di aver partecipato a scrivere una pagina di sport esaltante – precisa il CEO, Carmelo Mazza – un’esperienza segnata da emozioni che hanno comunque forgiato un rapporto ormai indelebile con la comunità siciliana”. Nel Piano di comunicazione di Betaland sono in cantiere altre interessanti – e singolari – iniziative finalizzate soprattutto a sostenere i principi del gioco pulito e del puro e sano divertimento consolidando così la politica di “Fun first”. Le iniziative innovative si concentreranno soprattutto sul canale web.

Importanti investimenti sono previsti, come sempre, per il miglioramento del prodotto. Il Managing Director, Michele Sprovieri, è al lavoro per rafforzare gli strumenti per l’offerta di gioco e il completamento del portafoglio di giochi offerti sui canali retail e online. “Superata la fase 1 di ingresso nel mercato – precisa – passiamo adesso alla fase 2 che ci vedrà attori principali nel gioco online con un’offerta completa e con innovazioni continue. Abbiamo lavorato intensamente per avere la nostra "bicicletta" e adesso dobbiamo pedalare forte, per raggiungere l'obiettivo di medio e lungo termine che ci siamo prefissati. Non ci interessano gli sprint per i traguardi intermedi: noi puntiamo alla classifica finale” chiude Sprovieri con una metafora ciclistica in linea con le grandi corse a tappe di stagione.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.