Log in

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic tra Twitter, Raiola, Milan e bookmakers

  • Scritto da Cesare Antonini

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic tra bookmaker, Mino Raiola, la sua linea di abbigliamento e un possibile ritorno al Malmo e al Milan. 

Più che Mino Raiola sembra essere l'account Twitter della sua linea d'abbigliamento sportivo A-Z Sportswear ad annunciare le vicissitudini del calciomercato di Zlatan Ibrahimovic, svincolato di lusso e reduce da un infortunio al legamento crociato del ginocchio.
E i bookmaker? Muti? Qualcosa dicono ma dopo l'annuncio della probabile transvolata verso la Major League Soccer americana, presto smentita dallo scarico dello stesso Ibra, potrebbe saltare anche il Real Madrid.

A che gioco sta giocando Ibra? Dove vuole andare? Come al solito qualsiasi cosa fa non è affatto banale.
Le ultime info parlano di un avvicinamento con l'Atletico Madrid, uno dei club più decisi a cercare Zlatan. L’attaccante svedese, secondo quanto rivela ‘Sport’ piace molto a Diego Pablo Simeone, il quale crede che possa recuperare al 100% dall’infortunio e adattarsi benissimo ai suoi schemi di gioco. Ma in ogni caso, l’ex Juventus, Inter e Milan potrà essere messo sotto contratto solo a partire da gennaio, visto il blocco del mercato per i Colchoneros imposto dalla FIFA. Ibrahimovic resterebbe volentieri in Europa e, come detto, ha già rifiutato proposte da MLS e Cina, per accettare il progetto di una grande squadra.
Non vuole andare fuori e rimanere in Europa ed è quindi strano da capire il suo no al Real Madrid strada tentata da Raiola. Coerente il no dello svedese al Valencia.
I bookmaker davano a 1 a 3 lo svedese ai Los Angeles Galaxy ma la quota sembra essere essere cresciuta notevolmente.
Il Milan è bancato a quota 5 e non è malissimo il ritorno in rossonero anche se mancherebbe la Champions League ad un calciatore 35enne che ha vinto tutto tranne la coppa più prestigiosa.
Un finale di carriera nel club che lo ha lanciato, il Malmoe, è romantico ma piuttosto improbabile anche se la quota paga 9 volte la posta.

Ibra fa gola a molti: a 35 anni ha segnato 28 gol in 40 presenze con i Red Devils rimanendo determinante sia per la conquista della Community Shield della Efl Cup e del cammino in Europa League.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.