Log in

Australia: il videogame in strada per far rivivere le città dopo la pandemia

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

A South Melbourne si è svolto un soft launch del Clarendon Street Arcade: una festa del videogame per riportare le persone in strada dopo la pandemia.

I videogame Arcade nelle strade per riportare i cittadini a rivivere le città, dopo tanti mesi trascorsi chiusi in casa a causa della pandemia e combattere così l'isolamento. E' la curiosa (ma efficace) iniziativa rappresentata dal Super Street Arcade, andato in scena la scorsa settimana a South Melbourne, in Australia. Un progetto congiunto, realizzato dal Future Play Lab dell'università australiana Rmit e della città di Port Phillip, che ha visto una serie di giochi arcade costruiti, posizionati e testati appositamente per l'evento, prima dell'apertura ufficiale di questa settimana.

Un team dedicato ha sviluppato cinque giochi che sono stati installati come cabinet separati, equipaggiati della compilation “Magi-10-in-1” e resi resistenti alle intemperie in modo da poter stare da soli in strada, senza troppe protezioni. Ogni cabinet è affiancato da un punto vendita vicino, i cui dipendenti possono osservarne in modo informale l'uso e segnalare eventuali danni.
Oltre a una serie di installazioni interattive create in collaborazione con gamemaker, artisti, accademici locali, popoli delle Prime Nazioni e studenti Rmit.

Il progetto è visto dalle autorità locali come un modo per incoraggiare le attività all'aperto, a fronte di una crescente incidenza di infezioni da Covid-19 ed è stato infatti finanziato attraverso i fondi del programma “COVIDsafe Outdoor Activation Fund” della città di Port Phillip. L'iniziativa deve tenere inevitabilmente conto di alcuni potenziali problemi collaterali nello svolgimento del progetto, principalmente dovuti al meteo, atti vandalici e graffiti. Ma l'idea sembra essere più che positiva e apprezzata dai cittadini.
Un ottimo modo per riattivare le strade di Melbourne dopo la pandemia, risollevare gli animi e invitare alla socializzazione attraverso la forza dell'intrattenimento.

 

Share