Log in

Gioco per tutte le età, non è solo un passatempo

  • Scritto da Redazione

Elasticità mentale, migliori relazioni e benessere anche fisico: i vantaggi del gioco riconosciuti da docenti, neurofisiologi e psichiatri.

Quello che da un certo momento della vita viene considerato un semplice passatempo è in realtà un tassello fondamentale nella fase dello sviluppo infantile e adolescenziale, ma anche un'opportunità di benessere psicofisico da adulti, la chiave per potenziare l'empatia nelle relazioni di coppia, il motivo per apprezzare un collega di lavoro, uno stimolo, un training per l'elasticità del pensiero: il gioco.

Lo dimostrano studi universitari e autorevoli pareri. Di questi tempi, per evitare il contagio da Covid-19, i giochi più consigliati sono quelli a distanza: videogame, quiz, scacchi o qualunque altro gioco online, meglio se praticato con una persona, estranea o meno.

In un recente articolo del Corriere della Sera, il gioco è definito jogging per la mente. Lo ha ribadito uno studio dell’Università inglese del Middlesex, per il quale sono state analizzate un centinaio di ricerche sugli effetti del gioco: l’autrice, la neurofisiologa infantile Jacqueline Harding, ha concluso che "Giocare è uno dei metodi migliori per ridurre lo stress durante l’isolamento forzato imposto da Covid-19, meglio ancora se lo facciamo con i figli. Il gioco migliora il benessere mentale e aiuta a sviluppare resilienza, ottimismo, perseveranza; se ci porta a ridere si abbassa la pressione e si rafforza il sistema immunitario grazie alla produzione di endorfine".

Gli effetti positivi sono tanti e talvolta perfino inaspettati: Stuart Brown, psichiatra e fondatore del National Institute of Play statunitense, ha per esempio dimostrato su detenuti delle prigioni del Texas che la mancanza di gioco è un fattore predittivo del comportamento criminale più efferato.

Share