Log in

Duke of Rome trionfa al Premio Msc Lirica

  • Scritto da Redazione GiocoNews

È tornato il cavallo brioso di una volta, quello su cui non era mai peccato puntare. E oggi, all’età di sette anni, Duke of Rome dimostra di esserci ancora. Oggi più che mai perché, nonostante la poca fiducia degli scommettitori, il figlio di Bacherol Duke supera i mille ostacoli che il Premio Msc Lirica, gli poneva davanti; ma quel che più conta è che batte i big del momento.

A onor di cronaca, c’ è da menzionare che ha giocato su un tracciato che per lui è ideale, ma è pur vero che ci vuole forza e tanto cuore per respingere un Dr Planet che, alla prima uscita sul dirt, è comunque pronto con la sua qualità a metterti pressione.  Come sempre lì e l’allenatore Vincenzo Caruso, che per l’ennesima volta domina il podio di una condizionata, e che fa un grande plauso ai suoi due allievi a prescindere dall’ ordine di arrivo.

 

Va, forse, un po’ stretto il terzo posto al team di Lord Unfuwain, se non altro per i promettenti lavori di rifinizione, che spingevano a mirare più in alto. Ma, in fondo, il 3 anni di Mark Cuschieri, ha molta strada davanti, e ancora ha dimostrato di non temere il confronto con gli anziani.

Un bravo speciale al fantino Sebastiano Guerrieri, regista di Duke of Rome, che con il secondo successo della giornata portato a casa con la piccola ma sempre più seducente Passionateshepherd, allunga il suo personale distacco sui giovani colleghi Giuseppe Cannarella e Antonino Cannella, nella classifica generale dei fantini siracusani.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.