Log in

Promuovere l'ippica a suon di Rap all'ippodromo di Siracusa

  • Scritto da Redazione

Approda all’ippodromo del Mediterraneo, il prossimo 27 luglio, Rap Race II: l’ambizioso progetto a sostegno del mondo dell’ippica attraverso il mondo della musica rap. I più noti artisti della scena rap italiana: Paura, Maxi B, Raige, Rayden, Lefty, Pula+, Strike The Head, Cima, Shade (vincitore dell’Mtv Spit 2013), Fat Mc (vincitore del Tecniche Perfette 2013) e Dj Dropsy, saranno il megafono virtuale del malessere di un settore che, in Italia, sta attendendo riforme e dovute spettanze.

Dopo le tappe dell’Ippodromo milanese di San Siro e di quello romano di Campanelle, Rap Race II farà scendere sui tracciati siracusani, nell’esclusivo ruolo di proprietari dei cavalli partecipanti ad un handicap sui 1300 metri in pista sabbia, i rappers italiani, che, per l’occasione, hanno anche ideato una propria giubba. “L’Ippodromo del Mediterraneo si fa scenario – sottolinea l’Amministratore Unico della Marconi Italia S.p.A. Concetto Mazzarella – di uno degli eventi più coraggiosi volti a promuovere e valorizzare un settore ippico che è sport, passione, lavoro e che impegna migliaia di famiglie che meritano risposte dopo un pesante ed estenuante periodo di silenzio normativo. La Rap Race II a Siracusa sia, allora, un ennesimo atto di volontà del settore di innalzare la propria dignità in nome di uno sport antichissimo legato ad un imprescindibile amico atleta: il cavallo.”

 

Ingresso gratuito, allora, per poter assistere alle sette corse in programma del convegno misto di trotto e galoppo. Corse che saranno intervallate dalle performance musicali degli ospiti della Rap Race II e alla conclusione delle quali, si terrà un “live” finale presentato da Rido.

Risulta chiara, nelle parole di Maxi B, la motivazione che spinge gli artisti a sostenere la Rap Race II: “La stessa passione e l'amore che gravita attorno all'ippica mi ricorda la dedizione che io metto nella musica. Sostenere Rap Race significa sostenere il lavoro, la dignità e il sacrificio di tante persone."

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.