Log in

Siracusa, all’ippodromo del Mediterraneo troppo e galoppo per un grande spettacolo

  • Scritto da Redazione

Due le andature che solcheranno i tracciati siracusani, già da venerdì sera. Trotto e galoppo insieme all’impianto ippico del Mediterraneo di Siracusa. Un esperimento che continua positivamente a regalare l’opportunità di cogliere insieme le emozioni date su pista dai due diversi stili. Si inizia alle ore 19.25, con il premio Notre Dame che schiera dietro le ali dell’autostart ben otto dei circa centotrenta atleti, scesi in occasione della stagione stiva di trotto a Siracusa, direttamente dall’Ippodromo di Palermo. La corsa più qualitativa, per gli amanti del sulky, resta l’ultima in programma. “Nel Premio Parigi – sottolinea Francesco Sirchia per la segreteria corse – si schierano soggetti di ottima levatura. Mini Cub farà da regista della corsa, ma deve sciogliere i dubbi sulle sue capacità di affrontare la dirittura in leggera salita. Le alternative sono Over The Top MMG, cavallo in forma, poco fortunato a Palermo e che ha già dimostrato di gradire la pista siracusana, e Mercury Dany che ha sfoderato una condizione impressionante alla Favorita, dove ha scalato velocemente diverse categorie.”

FOCUS SUL GALOPPO - Il galoppo scende in pista con tre corse, di cui la più interessante è il Premio Lipsi. I tre anni in pista sabbia dovranno affrontare i 1300 metri e sono almeno cinque i possibili protagonisti annoverati dal pronostico dal cronista Vincenzo Schiavone. “Khelered ha consolidato la sua esperienza con gli anziani e - specifica la voce del Mediettareno - in categorie superiori. Red Crak, reduce da tre successi consecutivi, trascina in linea con se Won The Race. Kerciak scende di categoria e accorcia la distanza. Attenzione anche a Singapore Black che ha dimostrato tanto nel periodo”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.