Log in

Sabato 20 luglio all’ippodromo Sesana Gran Premio Terme di Montecatini

  • Scritto da Mc

Rodaggio completato e attesa terminata, domani sera l’ippodromo Sesana ospita il Gran Premio Terme di Montecatini, la prima delle quattro corse clou dell’estate ippica della località termale. Corsa storica, disputata ininterrottamente dal 1953 e considerata passaggio fondamentale per i giovani cavalli di tre anni per quanto riguarda la selezione dei possibili candidati al Derby d’Italia. Il 'Terme di Montecatini' ha visto scrivere nel suo albo d’oro nomi di tanti campioni del trotto, compreso Varenne, che ha dominato l’edizione del 1998. Saranno 12, quest’anno, i cavalli al via, con un nutrito gruppo di favoriti che garantisce incertezza e spettacolo: le maggiori chance sono per Rodeo dei Venti, atteso in ottima forma e che recentemente si è messo in luce con un’importante vittoria ottenuta all’ippodromo del Garigliano (quota Snai: 3,50). Sotto l’occhio degli esperti anche Re Italiano Ur: si presenta con all’attivo tre vittorie in corse “di gruppo” (le più importanti) e dopo aver mostrato una significativa continuità nel rendimento, tanto da meritare quota 4,00 secondo i quotisti Snai. Stessa quota per Red Baron, in arrivo da una corsa vinta sull’impegnativa pista di Cesena. A 4,50 Rouge Bi, che potrebbe sfruttare a suo vantaggio l’ottimo numero 1 nello schieramento di partenza. Da non sottovalutare Rambo Zs (quota 8,00): è il vincitore del Premio Giovanardi, dove ha sorpreso alle spalle proprio Re Italiano Ur; il Giovanardi, disputato a Modena lo scorso maggio, è una prova di gruppo 1, senz'altro uno degli appuntamenti fondamentali nel cammino dei 3 anni, e per Rambo Zs non è da escludere una replica di questo exploit. Quota 16 per Rockfeller Font, secondo classificato nel Premio Nazionale, cavallo che a volte “paga” una certa lentezza in fase di partenza: se riuscirà a superare questo piccolo handicap potrebbe diventare uno dei protagonisti della corsa.

Il programma prevede altre sette corse di ottimo livello, compresa una Tris, il Premio Torretta, che visti i protagonisti promette vere e proprie scintille: l’ippodromo di Montecatini Terme è pronto ad accogliere il pubblico delle “grandi occasioni”, anche per quanto riguarda l’hospitality con ristoranti, bar e un parco giochi per gli ospiti più piccoli. Tutte le corse saranno trasmesse in diretta tv dai canali Unire Verde e Unire Grigio, in tutti i punti di accettazione scommesse, e su Unire Sat, visibile in chiaro sul canale 220 Sky. I commenti sono affidati a tre giornalisti: uno dalla postazione in tribuna per la cronaca, uno al 'tondino' per le interviste pre e post gara a driver e allenatori, e uno da un “salottino” con ospiti tecnici e istituzionali. Da ricordare, infine, che il Gran Premio Terme di Montecatini è intitolato alla memoria di Vivaldo Baldi, driver toscano considerato una leggenda del trotto italiano, scomparso nel 2008 a 84 anni di età. Baldi ha disputato un numero infinito di corse all’ippodromo Sesana, entrando nel cuore di tutti e riuscendo a vincere per due volte il Gran Premio Terme di Montecatini, prima nel 1962 alla guida di Mincio e poi nel 1985 (a 61 anni…) in sulky a Eliano.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.