Log in

La rivincita degli ippodromi

  • Scritto da Anna Maria Rengo

Sorpresa sorpresa! I conti si faranno alla fine, e c’è tempo fino a tutto domani per ribaltare il risultato, ma il sondaggio condotto da gioconewsplayer.it sta al momento rivelando come gli ippodromi siano in testa alla classifica, quanto a gradimento come possibile meta da scegliere al momento di andare in vacanza.

Questo è quanto stanno decretando i lettori del nostro quotidiano online pensato principalmente per chi il gioco lo fruisce, piuttosto che gestirlo. I giocatori stessi, quelli che dunque amano fare una puntatina alle slot, oppure comprare un gratta e vinci, fare una partitina online o anche una visita in una delle tante location di gioco che costituiscono, per i territori che le ospitano, un’attrattiva in più dal punto di vista turistico.

Ecco dunque che l’ippica italiana, alle prese con tante difficoltà che sono finite sia in piazza, con tante manifestazioni di protesta, ma anche nelle stanze romane dei bottoni, conosce la sua rivincita e il suo momento di gloria. Con il 33,3 percento (al momento in cui stiamo scrivendo quest’articolo!), dunque un terzo esatti delle preferenze, gli ippodromi si confermano saldamente al vertice delle preferenze dei turisti, superando addirittura quelli che sembravano i naturali candidati alla vittoria, ossia i casinò (30,8 percento), tanto rivendicati da vari comuni proprio per il loro possibile traino turistico.

Gli ippodromi, con le loro corse sempre emozionanti (anche se non ci si scommette sopra) e con il corollario di eventi pensati per una dimensione familiare senza disdegnare la buona gastronomi,a si rivelano mete friendly e accoglienti, che hanno dunque ancora qualche carta vincente nella manica.

Ma come detto, il sondaggio scade domani, e c’è ancora tempo e possibilità di ribaltare la classifica…. Chissà, magari facendo salire di qualche posizione gli attuali fanalini di coda, ossia le sale bingo (2,5 percento) o anche quelle dedicate alle Vlt (5,8 percento) che d’estate sembrano dunque perdere un po’ di appeal, forse a causa delle alte temperature che invitano a luoghi all’aperto…. Possibilmente ventilati.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.