Log in

Ad Agnano si torna in pista, il 28 settembre riapre lo storico ippodromo

  • Scritto da Redazione

Cavalli in pista. Finalmente ad Agnano si torna a correre. Dopo il prolungato stop di un anno causato dalla crisi ippica nazionale e dal fallimento della precedente società di gestione, lo storico impianto sportivo di via Raffaele Ruggiero teatro di indimenticabili corse di trotto e di galoppo (la regina Maria José prese parte all’inaugurazione della prima giornata di corse che si disputò il 2 giugno 1935) riapre i battenti sabato 28 settembre.

 

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI - Fitto il programma allestito in occasione della giornata inaugurale. Alle 13.30 il tradizionale taglio del nastro organizzato sulla pista da corsa darà il via al convegno di corse al trotto (1^ corsa ore 14.40) che includerà: il Gran Premio Freccia d’Europa Trofeo Comune di Napoli in palinsesto come 5^ corsa alle ore 17.00 (tradizionalmente in calendario a metà ottobre ma per l’occasione anticipato a settembre per lasciare spazio al 64° Gran Premio Lotteria ‘congelato’ a maggio durante la chiusura di Agnano e spostato al 13 ottobre), corsa di gruppo 1 per cavalli di 4 anni ed oltre di ogni Paese dotata di 110mila euro sulla distanza del miglio; la corsa tris quarté quinté Premio Gianni Campili (8^ corsa ore 18.30) invito internazionale per anziani sul miglio; il Premio Ippodromi Partenopei intitolato alla nuova società che gestirà ‘temporaneamente’ l’Ippodromo di Agnano di Napoli da qui a un anno, nell’attesa che il Comune di Napoli pubblichi il bando europeo che assegnerà la gestione definitiva dell’impianto per la durata di venti anni. Le altre cinque corse in programma sono intitolate ad altrettante aziende storiche campane che affiancheranno Agnano in quest’anno di attività: Banco di Napoli, Lete, Marinella, Caffè Moreno, Prezioso Casa.

DIRETTA TV - Sabato 28 settembre le telecamere di Unire Tv si accenderanno su Agnano per la trasmissione in diretta delle corse quale campo principale sul canale satellitare 220 Snaisat del bouquet Sky. Luigi Migliaccio curerà le interviste istituzionali mentre Emilio Migliaccio fornirà i dettagli tecnici delle corse dalla postazione allestita a bordo pista. A Salvio Cervone, voce ufficiale di Agnano, è affidata come di consueto la telecronaca delle corse.

LA STRISCIA QUOTIDIANA - In attesa del 28 settembre, a partire da mercoledì 25 andrà in onda una striscia quotidiana di informazione dedicata alla riapertura di Agnano: in collegamento da Napoli Salvio Cervone interagirà con lo studio di Unire Tv di Roma con ospiti ed interviste ‘Aspettando Agnano Work in Progress’.

NON SOLO CORSE - Come sempre l’Ippodromo di Agnano offre spunti di svago e di divertimento per tutta la famiglia che intende trascorrere una giornata all’insegna dello sport e del relax. Sabato 28 settembre, cancelli aperti dalle ore 12.30 con ingresso gratuito, presso l’area tribune sarà allestita una zona dedicata ai più piccoli con giochi gonfiabili, ludoteca e fotografie.

Il pubblico potrà inoltre visitare il villaggio sponsor dove aziende storiche campane saranno presenti con prodotti e servizi.

SI PUNTA SULLA RISTORAZIONE - Punto di forza del nuovo Ippodromo sono la ristorazione e l’accoglienza. Grazie all’esperienza messa in campo dal Gruppo ‘D’Angelo Santa Caterina Mimì alla Ferrovia’ (che fa capo ai cugini Michele Giugliano, soci della Ippodromi Partenopei) saranno organizzati diversi punti di food and beverage. Presso il bar della tribuna centrale area pubblico si troverà un servizio di caffetteria, rosticceria e pasticceria napoletana mentre all’esterno saranno allestiti numerosi corner con ogni tipo di specialità e di prodotti tipici dei sapori e delle tradizioni napoletane dolci e salate.

LE ALTRE CORSE - Successivamente al 28 settembre, Agnano trotto correrà nei giorni 1 e 3 ottobre. Poi osserverà un periodo di pausa per prepararsi ad ospitare il meeting internazionale di trotto in programma venerdì 11 con la tradizionale Giornata Gentlemen, sabato 12 con il Gran Premio Città di Napoli (Gr.1 per indigeni maschi e femmine di 3 anni sul doppio chilometro € 154mila) e Filly (Gr.2 per femmine indigene di 3 anni € 55mila sulla distanza del miglio), domenica 13 ottobre con il 64° Gran Premio Lotteria Master del Trotto UET che torna con la spettacolare formula di 3 batterie, finale e consolazione (dotazione complessiva € 406mila di cui 300mila sulla Finale) e il Gran Premio Regione Campania (Gr.2 per cavalli europei di 4 anni € 77mila metri 2100).

IL FUTURO DI AGNANO - Nel futuro di Agnano si punta sulle corse, sulla promozione e sulla ricettività della struttura - sempre più fruibile ed aperta alla Città - una delle realtà più interessanti dell’intera area flegrea, oggetto di un più ampio progetto di rilancio al vaglio dell’Amministrazione Comunale insieme all’Edenlandia, lo Zoo e le Terme.

Ogni domenica, in aggiunta alle aree di ristoro già in funzione all’interno dell’impianto, presso la terrazza riservata ‘Luna Rossa’ gli habituée delle corse, proprietari di cavalli ed operatori del settore potranno ritrovarsi per un tradizionale brunch ed assistere comodamente alle gare per tutta la durata del convegno.

UN RISULTATO DI GRUPPO - Una scommessa, un gesto di amore nei confronti di Napoli, dell’Ippodromo e di quanti lavorano nell’indotto dell’ippica in Campania. E’ questo lo spirito che ha animato il nutrito gruppo di professionisti ed imprenditori, accomunati dalla passione per il cavallo, che si sono costituiti nella Ippodromi Partenopei srl per poter partecipare (e vincere) al bando di gestione temporanea dell’Ippodromo di Agnano indetto dal Comune di Napoli appena qualche mese fa. I fratelli Marco, Pier Luigi e Luca D’Angelo, ippici a tutto tondo proprietari dell’Ippodromo SS. Cosma e Damiano al Garigliano; i cugini Michele Giugliano del Gruppo D’Angelo Santa Caterina Mimì alla Ferrovia; Enzo Giordano comproprietario di Varenne; Aldo Migliaccio esperto del betting e campione di vela; Antonio Somma e Massimo Torchia rispettivamente proprietari di cavalli di trotto e di galoppo. Complesse e delicate trattative hanno caratterizzato questi ultimi drammatici mesi su cui aleggiava lo spettro della chiusura definitiva di Agnano ma finalmente la gara temporanea ha visto un vincitore, la Ippodromi Partenopei, che grazie al lavoro incessante del Comune di Napoli Assessorati allo Sport, al Lavoro, al Patrimonio e dei Sindacati Cgil, Cisl e Uil ha ottenuto le chiavi dell’impianto. Sabato 28 si apre.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.