Log in

Ippica: Milano, Shamalgan vince il Premio Vittorio Di Capua

  • Scritto da Redazione

Shamalgan, purosangue francese di proprietà kazaka, ha vinto oggi pomeriggio il Premio Vittorio Di Capua, corsa di Gruppo 1 disputata all’ippodromo del galoppo di Milano.

Il fantino Maxime Guyon ha saputo sfruttare al meglio l’attitudine al terreno morbido da parte di Shamalgan: rimasto nelle retrovie per la prima parte della corsa, il purosangue è scattato all’attacco non appena iniziata la lunga retta d’arrivo, è andato in testa e non ha avuto problemi nel tenere a distanza Saint Bernard, affidato  alle redini di Claudio Colombi, e il tedesco Nabucco, con in sella Cristian Demuro. Quarto posto per un’altra tedesca, Samba Brasil, iscritta all’ultimo momento al Premio Di Capua, e solo quinto piazzamento per Vedelago: entrambi erano considerati i principali favoriti alla vigilia, Vedelago ha anche occupato a lungo il secondo posto nella prima parte di gara, alle spalle di Libano, ma ha poi ceduto in retta d’arrivo. "Tutto perfetto", il commento a caldo del fantino Guyon, "Shamalgan ha fatto un buon percorso di attesa dietro ai cavalli che conducevano la corsa, Nabucco e Shamalgan, poi al momento giusto ha risposto come doveva, e non mi ha dato nessun problema”. Pubblico numeroso nonostante le condizioni meteo più londinesi che milanesi: sono state circa 3mila le persone che hanno affollato tribune e parterre a San Siro. Subito dopo il Premio Vittorio Di Capua, corso il Premio Sergio Cumani, corsa di Gruppo 3 riservata alle sole femmine di tre anni e oltre: vittoria per Killachy Loose davanti a Kadabra e a Clorofilla. Sara Nidoli, moglie dell’allevatore di purosangue Bruno Grizzetti, è stata premiata per il cappello più bello indossato dalle signore ospiti oggi all’ippodromo del galoppo di Milano. Bruno Grizzetti è l’allevatore di Killachy Loose, vincitrice del Premio Cumani.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.