Log in

Ippica: domenica grandi guide all'Arcoveggio

  • Scritto da Mc

Quattro anni in bella vista nella domenica messa in scena all’Arcoveggio, sarà infatti la leva 2009 ad incaricarsi di reggere il cartellone felsineo in una giornata caratterizzata dalle prestigiose presenze dei migliori driver del panorama nazionale. Un miglio per sei all’insegna della velocità, questa la cartolina dal clou bolognese, nel quale spicca la presenza della 'classica' Parinaz, veltro di casa Malù, che Gennaro Casillo ed Enrico Bellei ripropongono a due settimane dalla piazza d’onore del Continentale Filly professando grande fiducia nelle qualità della loro allieva, mentre in alternativa si propongono la regolare Pulcinella Jet, nelle retrovie durante il Gran Premio, Putnik D’Aghi, autentica rivelazione stagionale, e Painkiller Va, dotato pensionario del team Baroncini, come sempre guidato dal talentuoso Tommaso Di Lorenzo.

Alle 14.30 la prima manche agonistica della giornata, con il consueto apporto dei puledri, otto dietro le ali della macchina con prospetti dal curioso curriculum ad intrigare in chiave pronostico, Svasso Jet, per esempio, oppure Silviababy Lux, recente vincitrice con Edoardo Moni in cabina di comando, senza dimenticare che Sandro è la scelta di Bellei e merita considerazione dopo eccellente trial di qualifica. Alla seconda ancora due anni con forme in divenire a rendere difficile un pronostico, affidato, in maniera del tutto aleatoria, al deb Sogno D’Amore, atout della connection Baroncini/Di Lorenzo preceduto da buone voci assieme a San Nicolas Alca, il più esperto del gruppo vantando ben quattro uscite pubbliche ed un terzo posto alla penultima. Dall’entusiasmo giovanile dei giovani virgulti si passa al solido incedere degli anziani che alla terza saranno accompagnati in pista dai gentleman driver, con Oriano Lux e Sandro Gori prime scelte su Messerschmitt e Mason per una sfida Toscana vs Veneto dalla quale pretende di non essere escluso il velocista Matteus, provetto partitore guidato dall’amazzone Lucia Pasqualini.

Share