Log in

Arcoveggio: tre anni e maratona nel giovedì bolognese

  • Scritto da Redazione

Tante corse ippiche, in programma all'Arcoveggio di Bologna giovedì 11 aprile.

Nel nome dei migliori portieri della storia del calcio bolognese, il giovedì all’Arcoveggio si dipana tra interessanti sfide giovanili ed affollati confronti tra esperti anziani, prologo, come da consuetudine infrasettimanale, alle 15.30 e chiusura delle ostilità agonistiche prevista per le 18.30 con la maratona sui tre giri di pista dedicata a Sergio Buso.

Gentlemen e cadetti dalla buona forma si sfideranno in apertura (premio Amos Adani) con gli ospiti toscani Zoe And Glory/Giannoni e Zonin Jet/Rebecca Dami in evidenza nel pronostico sull’amletico francese Fantastic Amour, statuario portacolori di Matteo Zaccherini sin qui vittima di irrimediabili errori ma assai stimato dal suo entourage, mentre alla seconda, dedicata a Nello Cusin, il testimone passa ai tre anni impegnati sulla media distanza e alle prese con l’inedita partenza ai nastri, variabili che rendono complessa la scelta tra i dieci contendenti, tutti alla ricerca della prima vittoria in carriera, mission alla portata di Alonso Cr, carta Vecchione e nuovo training di Holger Ehlert, o della stacanovista di Riccardo Pezzatini, Amneris Bi, senza trascurare i possibili progressi di Alicante, con Andreghetti alle redini e di Attalo, carta della famiglia Lovera da qualche giorno di stanza in Emilia.

Affidabili soggetti in età matura si sfidano alla terza nel nome di Francesco Antonioli, il toscano Tikad pare in grado di inscenare fuga vincente con il redivivo Patrizio Baldi in sediolo ed eccellenti sembrano le chance di Verduzzo Mdm e Marco Volpato mentre si profila un piazzamento in zona podio per Sheridan Treb, miler di valore che Adrian Gjoni affida ad un Vecchione in stato di grazia, alla quarta, ( Premio Franco Mancini) Sport D’Anzola , Twtter Grad e Victor Gial si candidano ad un marcatore comunque alla portata anche di Vivien e Ratzinger Lake. Pochi ma buoni alla quinta, miglio dedicato a Gianluca Pagliuca, che vivrà sul match tra gli Zaffiro, il griffato Fb con Vp ed il locale Trio affidato a Marco Stefani, terza forza il grintoso Zimerman, guidato da Maurizio Cheli, mentre la sesta si correrà sotto l’egida di “Giuseppe Zinetti” con sette esponenti della leva 2016 in grado di regalare report cronometrico di rilievo per un pronostico sul quale campeggiano le candidature delle coppie Alaska Dany/Gocciadoro, Archimede Grif/Volpato e A Wonder Bi/Andreghetti.

Si chiude con l’handicap sulla lunga distanza divenuto ormai un must di metà settimana sotto le Due Torri, ben diciotto i contendenti ed un paio di nomi ai vertici delle preferenze, Rick Del Duomo al via da mt 2480 e Simpaty Trio dal terzo anello, a seguire, dallo start Teseo Gas e Pensiero Adri , poi dal secondo nastro Platone Gso e Original Caf, all’estremità dello schieramento, la regolarista Rouen Peste Tft.

 

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.