Log in

Ippica, da nord a sud fine settimana di grandi risultati

  • Scritto da Redazione

Ecco i risultati delle corse ippiche disputate in tre strutture italiane, da nord a sud.

Grande agonismo e belle prestazioni, lo scorso fine settimana, negli ippodromi italiani.

LE CORSE A BOLOGNA - Clima dai connotati nord europei in questa domenica delle Palme al trotter bolognese dell’Arcoveggio, atmosfera tipica delle “classiche del nord” ricordate nei premi di giornata e nel caso della Parigi Rubaix, disputata in contemporanea con il convegno ippico aperto, alle 15.00, dalla squillante vittoria di Solimano e Massimo De Luca a media di 1.15.8 nei confronti di Uinona Ranch e Vienna As, mentre alla seconda, di galoppo il controfavorito Zefir delle Badie e tutto facile per Zodiac Dany Grif e Roberto Andreghetti nella sfida per cadetti sulla media distanza che l’allievo di Battista Congiu ha dominato da un capo all’altro in 1.16.8, sul carneade Zuvetier CC Sm e su Zoe Bs. Leva 2016 in pista alla terza, nove i soggetti al via per il ritiro di Alcoy Dei Greppi nella prova per soggetti mai vincitori in carriera e successo per All f Host e Alessandro Muretti in 1.16.8 davanti Ad Aber Key Luy e all’accorrente Asterix Grif, mentre alla quarta, testimone tornato agli anziani ed ancora un favorito vittorioso al traguardo, Saiano Lod, che in 1.15.9 ha facilmente disposto degli avversari dopo tattica d’avanguardia ben orchestrata da Edy Moni, al secondo, That’s Amore Gar, per il terzo Shark Attack su Thiago di Ruggi.
Poi, con i tre anni di nuovo in scena sulla breve distanza, percorso di testa e primo alloro in carriera per Ava Mail, allieva di Paolo Leoni che, dopo aver respinto Akela Play, si è lasciata alle spalle i duellanti Alvin Op e Alvarino giunti nell’ordine divisi da pochi centimetri ascrivendosi il nuovo limite cronometrico di 1.15.6 .
Tris nazionale alla sesta corsa con il ritiro di Trudi Fks in mattinata e la vittoria dopo tattica d’avanguardia per Poker Op e Sandro Miraglia, al via dallo start così come il secondo arrivato Roberto Grif, mentre la rientrante Undisclosed ha completato la terna offrendo eccellente recupero dal secondo nastro, media per gli ospiti modenesi di 1.16.5 sul doppio chilometro e quota di 178,94 euro per il terno ippico nazionale.
In chiusura, quattro anni dal modesto curriculum e match tra Zar Parlante e Zax Club con quest’ultimo vincitore in 1.15.2 sull’avversario nelle mani del trainer Erik Bondo, al terzo posto, lontano dai due, Zingaro Ross.

 

LE CORSE DI AGNANO - All'ippodromo napoletano di Agnano, la finale del trofeo Gianni Campili e quindi l'accesso diretto al gran premio Lotteria Graded del 1° maggio, è per Ua Huka e René Legati, che fa il pieno nel pomeriggio di Agnano con tre primi posti di qualità. In 1.14.1 è stata una passeggiata, una passerella per la cavalla della scuderia Indal che, dopo la rottura di Varietà Luis con Gocciadoro in sediolo, è rimasta sola fino al traguardo.
"Sono frastornato dalle emozioni di oggi. Ua Huka è forte, ma se mi chiedete tra le due cavalle quale preferisco, dico che il mio cuore è per Pantera del Pino. È con noi da 10 anni, l'abbiamo cresciuta. Tecnicamente non riesco a dire tra le due quale sia più forte, sono potenti entrambe" così sulla pista di Agnano il driver e proprietario veneto Legati, che ha ritirato la coppa d'onore consegnata da Ivan e Gianni Campili jr.

 

LE CORSE A SIRACUSA - In volata torna al successo Saint Steven, lo fa nella prova principale del convegno di galoppo all’Ippodromo del Mediterraneo. Rispolvera tutta la sua qualità e, sfruttando il vecchio feeling con Salvo Basile, confeziona un castigante rush finale, salutando dall'esterno salutando gli avversari. Ribalta l'ultimo opaca prestazione Dreamstime, che si riappropria della piazza d'onore. E’ terzo il favorito al Desert to Fire, che va a completare il podio del Premio At Talaq, condizionata che riserva ai cavalli di 4 anni e oltre 2100 metri di pista piccola. Ma c'è il ritorno alla vittoria anche di come Comet Gray, protagonista del Premio Alan Ford, handicap discendente nonché sottoclou, che ingaggia i cavalli anziano sui 1400 metri della pista piccola. Anche in questo caso in sella Salvo Basile che fa molto bene I conti. Conquista la leadership già dai primi metri di gara e vai imporsi su Clockwinder e Kiss Me Quite. Lievita la trio che ammonta pagata a oltre €300. Stravolto il pronostico anche nel premio Lattanzio Gambara con Bellagianlu, che a quota 11,40 e in regia Giuseppe Cannarella concretizza con un bel successo la sua prima uscita siracusana. Buona la prima, infine, anche per Quick Silver che in maniera agevole sigla la prova di apertura.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.