Log in

Ippodromo Snai, il secondo convegno di galoppo a porte chiuse

  • Scritto da Redazione

Ippodromo Snai a porte chiuse come da protocollo anti Covid-19, ecco tutte le corse del secondo convegno di galoppo.

Il secondo convegno di corse al galoppo all’Ippodromo Snai San Siro, programmata sabato 30 maggio, è ancora composta da dieci corse. A partire dalle ore 13:20 tutti sulla pista erbosa milanese per una giornata che prevede sempre l’accesso agli addetti ai lavori e non al pubblico come da protocollo anti-Covid19. Ma andiamo a scoprire i protagonisti del sabato pomeriggio. 

PRIMA CORSA – PREMIO LAMPUGNANO - Si parte con i puledri di 2 anni con il Lampugnano, il canonico appuntamento con i debuttanti sulla distanza minima dei 1.000 mt. Orecchie dritte sulle informazioni provenienti da radio-pista e occhi ben attenti al tondino, con DAVIE’S SPIRIT che stuzzica in modo particolare vedendo il pedigree e vedendo il modo con cui il training ha cominciato la stagione. Cirano è un altro dotato di un certo appeal, e lo stesso si può dire di Sabar.

 

SECONDA CORSA – PREMIO PONCIA - Dopo i maschi tocca alle femmine del Poncia, divisione in rosa della prova per debuttanti sulla distanza minima. Qui ce n’è una in più al via e valgono le raccomandazioni fatte in precedenza, occhio al betting e al tondino, con una possibile nomination orientata verso SUNSHINE DAY, a cui non mancano qualità e provenienza di prim’ordine. Aria Importante segue immediatamente nelle preferenze, con Tout Relatif che pare la più in vista tra le due ospiti romane.  

 

TERZA CORSA – PREMIO GARDONE - Eccoci al Gardone, fondamentale listed  di preparazione per i 3 anni sul miglio di pista grande con lo sguardo rivolto al Parioli. I trascorsi giovanili sono tutti a favore di ELAIRE NOIRE, semplicemente impeccabile da puledro e qui logico punto di riferimento, nonostante il training sia abituato a rientri già al massimo della condizione. Cool And Dry, Coccoloba, Sicomoro e Gerardino Jet sono tutti vicinissimi tra loro e virtualmente inseparabili e anche Bal Tik Tak non è da sottovalutare.

 

QUARTA CORSA – PREMIO MARIO LOCATELLI - Gruppo ristretto, come sempre del resto, per il Locatelli, handicap Limitato sul miglio e mezzo di pista grande per gli anziani. Non ha neppure aiutato il cambiamento di proposizione imposto dalla Circolare di Programmazione, che ha chiuso ulteriormente la corsa, che nonostante tutto resta molto affascinante, con preferenza per  MIXOLOGY, che ha già avuto la possibilità di rientrare prima del lock down e che resta il migliore in campo come suggerisce il top weight, magari provando a costruire da qui il tentativo di bis nella Coppa d’Oro. Tout A Fait è l’avversario dichiarato con Brando’s Recenge subito a ruota, ma neppure gli altri tre sono tagliati fuori.   

 

QUINTA CORSA – PREMIO SEREGNO - Si respira un importante profumo classico con il Seregno, listed sul miglio di pista grande per le femmine di 3 anni che devono rodare la condizione in vista del Regina Elena. Si scontrano due rapporti di scuderia interessantissimi, con tutti e due i rispettivi elementi in grado di puntare al bottino pieno, e se la coppia formata da Wonderful World e Mindwillandfry è certamente rampante, soprattutto la prima, quella formata da IFRACHY e Frivola resta quella più attesa in virtù dei titoli già acquisiti, con la gerarchia delineata dall’ultimo scontro diretto di fine stagione scorsa.  

 

SESTA CORSA – PREMIO LAVANDAIA - Tornano gli anziani con questo handicap di ottima categoria per i velocisti sui 1.200 mt. GIOCOFORZA ha un peso senza dubbio severo, ma la sua consistenza è pazzesca e resta ancora in pole position. Tutta la parte alta della perizia è fortissima, con Bloody Love e Harlem Shake a loro volta in primissimo piano e con loro anche Magdalene Fox, che magari avrebbe preferito un furlong in meno. Anche Yakima è un’altra con una bella chance da giocarsi.

 

SETTIMA CORSA – PREMIO GUIDO CLERICI - Edizione affollata ed intrigante del Clerici, tradizionale appuntamento di rodaggio per i maschi di 3 anni sul doppio chilometro di pista media con il Filiberto nel mirino. Si rivede subito in azione AURELIUS IN LOVE, letteralmente esploso a fine stagione scorsa con il grande doppio Campobello-Berardelli e pertanto da considerarsi come favorito tecnico, ad onta dei chili che deve rendere. Sarà testato da un gruppetto di vincitori di maiden capeggiato da Zio Reginaldo, quello che aveva lasciato le impressioni migliori.

 

OTTAVA CORSA – PREMIO SCUDERIA RACICE FOSSATI - Tre maiden per i 3 anni occupano l’ultima parte di programma, la prima delle quali è quella per i maschi sul miglio di pista media. Spicca decisamente il caldissimo nome di CIMA EMERGENCY, runner-up del Gran Criterium che ha scelto questa opzione assolutamente più tranquilla rispetto a Gardone e Calvairate per avvicinarsi nel migliore dei modi al suo primo obiettivo classico. Il resto della compagnia è almeno un paio di gradini sotto, in linea teorica, con Duke Of Brandon e l’inedito Attimo Fuggente che sono i più meritevoli di una citazione a parte.

 
NONA CORSA – PREMIO SCUDERIA BOCCONI - Si resta sul miglio di pista media per la divisione al femminile della maiden per i 3 anni, certamente più incerta e competitiva della precedente. Qui infatti è discreto il numero di quelle che si sono già fatte notare, soprattutto NAPULE, che ha data la chiara sensazione di poter migliore molto con il passaggio di età. Maddy Girl era finita fuori quadro con valide attenuanti in listed e può subito riabilitarsi, con Miss Carla e Plusbellelavie che a loro volta possono tranquillamente ambire al successo. Nessuno poi si dimentica di Fair Pass, con dignitose apparizioni inglesi da mettere sul piatto.
 
DECIMA CORSA – PREMIO GERECON - A chiudere la giornata all’Ippodromo Snai San Siro ci sono i velocisti di 3 anni impegnati in una maiden sui 1.200 mt.  Il fatto che non abbia ancora vinto dopo sette apparizione forse tempera un po’ gli entusiasmi, ma CABALLERO CHOPPER non può non essere collocato in pole position sulla sua scorta del suo curriculum che resta semplicemente il meglio che si può trovare in campo. La compagna di allenamento Kigalia ha esordio in maniera promettente e può essere la prima minaccia, seguita a stretto contatto da Grey On Post, a sua volta con logiche e serie possibilità.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.