Log in

L'ippica del weekend, da Siracusa a Merano ecco i convegni previsti

  • Scritto da Redazione

In alcuni ippodromi da questo weekend si torna a correre di fronte al pubblico. Ecco i programmi dei convegni di Siracusa, Torino-Vinovo, Bologna-Arcoveggio e Merano. Porte aperte anche a Capannelle.

Nuovo fine settimana e una nuova serie di appuntamenti negli ippodromi italiani. In alcuni di essi si torna anche a correre di fronte al pubblico, dopo i tre mesi di fermo e limitazioni per il Covid-19. Ecco i convegni in programma il 20 e 21 giugno.

SIRACUSA GALOPPO, TORNA IL PUBBLICO - Finalmente corse al cospetto del pubblico all’ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Gli appassionati ippici saranno accolti limitatamente negli spazi all'aperto e nel rispetto delle norme anti-Covid contenute nell'apposito protocollo. Consentita l'accettazione al gioco già dal previsto convegno di trotto e, sabato 20 giugno, per le previste 7 corse di galoppo.Un convegno quello di galoppo ben riuscito e ricco di interessanti spunti.Riservate a Siracusa la Tris Quartè Quintè e una delle II Tris Nazionali; arricchiscono, poi, ben tre corse da 11 mila euro di montepremi. L'orario di apertura è previsto alle ore 16:35 con il Premio Cipro. Subito dopo scatteranno i Debuttanti maschi di 2 anni sui 1200 metri di pista piccola che consegneranno la scena al Premio Somalia una bella condizionata sul miglio di pista grande, riservata a cavalli di 3 anni. Abbinata alla II Tris nazionale, la competizione riserva un ruolo da protagonista a Freccia Rossa, Rockey Racoon e Shooting To Heart che vantato ottime prestazioni in contesti più impegnativi. Punteranno sulla buona forma Otsukaresama, Yes by Force e Irish Shamrock.La quarta corsa in programma, Premio Tunisia, riserva il generoso montepremi a cavalli di 3 anni e oltre sulla selettiva distanza dei 2300 metri di pista grande. Aperta a diverse soluzioni, la gara lascia spazio a molti. Più affidabili i primi 4 dello schieramento, con i pesini che cercheranno di sfruttare al meglio la perizia. La TQQ è legata al Premio Macedonia. Scatterà alle 18:45 e impegna i cavalli di 3 anni e oltre sui 2100 metri di pista piccola. La base della corsa sembra essere Vermithor visto la vittoria al rientro. Il portacolori della scuderia Guerrieri trascina con sé Ladycammyofclare e Kingston Sassafras. Di mezzi ma carichi Juamento e Crupi the Best. Gli altri dovranno dimostrare di avere acquisito migliore forma.

CASILLO-DI NARDO NEL PRESERALE A VINOVO - Per il primo giorno d’estate all’ippodromo di Vinovo otto corse in programma, con un campo partenti non affollatissimo. Ancora porte chiuse, in attesa di decisioni in merito dal Mipaaf, andiamo a presentarvi la giornata di corse al trotto prevista sull’anello torinese domenica 21 giugno.
Iniziamo come sempre ad analizzare la corsa più ricca della giornata, riservata a cavalli di cinque anni ed oltre di discreta levatura. Gennaro Casillo porterà sulla pista una serie di suoi allievi, partendo da questo Zinko Top che ovviamente affida ad Antonio Di Nardo. Reduce dalla Tris con i nastri di Roma, nella circostanza trova un campo partenti che, anche se scarno, è in grado di rendergli difficile il compito. Accanto a lui con il numero 2, Zigulì Roc della Sant’Eusebio, allenato e guidato da Santino Mollo, che è rientrato vincendo ad Albenga con il suo proprietario Filippo Rocca ma che nell’occasione trova un contesto di qualità superiore alla corsa precedente. Al 3 Zamora Font, con Elvis Vessichelli, cavalla che prima della trasferta ligure sulla nostra piazza si era resa autrice di un secondo posto impegnativo in una Tris ma che da allora sembra aver perso quello smalto. Al 4 Zipolo scuderia Louisiana, interpretato dal suo preparatore Gino Salacone con il quale all’ultima uscita hanno fatto un notevole percorso che se ripetuto potrebbe anche portare a casa la vittoria. Il 5 è per Urora, cavalla di grandi mezzi portacolori della scuderia La Moretta che Marco Smorgon affida a Edoardo Loccisano, sarà certamente la favorita al totalizzatore. Chiude la corsa la stimatissima Uma D’Asti, cavalla generosissima di Franco Ferrero, in grado anche lei di aggiudicarsi l’ambito traguardo che manca da un po’. Insomma tirando le somme, anche se i partecipanti sono pochi, la corsa non mancherà certo di dare spettacolo.
Oltre a Zinko Top, Casillo presenterà anche Barron Tav, in una corsa dove gli avversari più impegnativi saranno Brunita Caf che si deve rifare dell’errore della scorsa settimana, e Bobbio, cavallo potentissimo di Renè Legati, che dopo un inizio carriera folgorante non ha più concretizzato.
Sempre in pole position Di Nardo salirà in sulky ad Avenue La Varenne, in una corsa dal pronostico molto aperto, dove Aereodinamica all’ultima è autrice di un potente finale e dove nella circostanza battaglierà nuovamente con Acacia Ob Ferm, come accaduto l’ultima volta. Aesir Selva, del binomio Baroncini-Farolfi, arriva da una vittoria combattuta sulla pista.
Altra corsa alla loro portata, sarà quella di apertura, dove Benedetto Laser avrà da battere una favorita dichiarata, quale Bella Axe, cavalla importante al momento imbattuta con Andrea Guzzinati.
L’ultimo cavallo di giornata per Casillo-Di Nardo, sarà Baglioni On, nella corsa di chiusura, un cavallo che al momento al suo attivo ha due corse, con relative rotture. Convegno preserale, con inizio alle ore 16,55.
 

BOLOGNA TROTTO, DOMENICA CON IL PREMIO RUSTEGO - La stagione primaverile dell’Arcoveggio volge all'epilogo offrendo una domenica di corse per veri intenditori, che finalmente potrà essere vissuta anche da vicino, presso l'agenzia HippoSport attigua all'ippodromo, avvalendosi in sicurezza dei suoi vasti spazi, sia di quelli interni recentemente rinnovati, che soprattutto di quelli esterni adiacenti, che offrono piena visibilità della pista, con l'opportuno distanziamento, in situazione comoda e piacevole.
Otto corse di eccellente livello, impreziosite da un clou per free for all nel quale il primatista della veloce pista bolognese, Vernissage Grif, recita ruolo di assoluto protagonista, ammirata guest star che ha trovato la sua vera dimensione agonistica e che ora testa ulteriormente la condizione prima di affacciarsi ai contesti classici in programma nelle prossime settimane. Avversari non proprio malleabili quelli che il biondo alfiere di Gennaro Riccio, guidato da Alessandro Gocciadoro, troverà sul miglio felsineo, ad iniziare da Tinto, primaserie in fieri che da qualche tempo è passato alla franchigia toscana di Stefano Barsi, migrando dal suo buen retiro veneto di casa De Romedi, al training center diretto da Gennaro Casillo in quel di Migliarino (FE), proseguendo con l’inossidabile Ultras Grif, statuario allievo di Andrea Vitagliano, chiudendo con Vanguardia, giumenta di colori bolognesi di stanza nelle Marche, in possesso di un prestigioso palmares giovanile.
Questa l'analisi tecnica del clou, collocato come settima corsa (dedicato a Rustego, un routinier di qualche decade fa); le attenzioni si focalizzano ora sul prologo, un miglio per cavalli di cinque e sei anni che alle 15.50 vedrà impegnati sette binomi con l’inedita coppia Zorko/Bellei, in pole nelle scelte su Zosima ed Antonio Greppi, mentre il podio pare l’obiettivo di Zuvetie Cc Sm e Zero Giulia. Schema ridotto alla seconda corsa con sei soggetti di tre anni in scena sul miglio, sfida equilibrata con una vasta rosa di candidati al successo, a dispetto dell’esiguo numero di partecipanti: chance da dividere tra Bon Ton Gso (Andreghetti), Beta Wise As (Gocciadoro) e Bowie (Vecchione), nonché per Brenno Laumar, che Francesco Alessandrini affida ad Antonio Greppi.
Alla terza, gentlemen e cadetti alle prese, con Abu Dhabi Gar e Matteo Zaccherini preferibili ai marchigiani Athena degli Ulivi e Colantonio, terze forze Alma Ral e Lucia Pasqualini.
Folla in pista ed un favorito di prammatica alla quarta corsa, miglio per tre anni che il recente vincitore al debutto, Ben Hur Lic, può far proprio nonostante il numero sei di partenza, in alternativa, la positiva Bardot Luis con Manuele Matteini e Besame Mucho, seminedita proposta targata Gocciadoro, il quale nella sfida successiva presenta Azdora, probabile favorita di un miglio dal sapore esotico al quale ambisce anche il tedesco River Flow, guidato da Maurizio Cheli per conto del teutonico Robert Gramuller, annunciato in gran forma ed in possesso di un parziale d'avvio davvero notevole; curiosità in ottica podio anche per Adel Dei Veltri e Astraless, pedine dei due califfi del trotto italiano, Roberto Vecchione ed Enrico Bellei.
Si rimane in tema cadetti anche alla sesta gara, miglio in rosa con sette giumente al via ed ancora la giubba gialla griffata Gocciadoro in evidenza grazie a due atout dalla notevole caratura, Annabelle, con il boss in sediolo, e Arma Wise As, affidata al second trainer del team, Anders Boldura, mentre la tedesca Chacolat Chaud si propone nelle vesti di terzo incomodo, ben guidata dal partenopeo Gennaro Amitrano.
In chiusura, dodici anziani di lungo corso e match Vecchione vs Bellei, classe 1963 entrambi, impegnati alle redini, rispettivamente, di Une Passion Play e Urius Play, con il rampante Virzì e la sua Viola Orsini in lizza per un gradino nobile del podio.
L'ippodromo bolognese conclude così questa stagione di corse, dando appuntamento a settembre, dopo la pausa estiva; resterà però aperta l'agenzia HippoSport, che tutta estate offrirà la diretta delle corse dell'ippodromo di Cesena, start venerdì 3 luglio, oltre a tutti i più interessanti eventi del calcio, dell'ippica e di tutti gli altri sport in programma.
 
 
PRIME CORSE D'ESTATE A MERANO - Non è arrivata l’attesa liberatoria alla riapertura (non ancora) al pubblico e agli appassionati, per quel che concerne la possibilità di assistere e partecipare dal vivo alla quinta giornata di corse della riunione di primavera-estate all’ippodromo di Maia, in un momento storico particolarmente delicato sotto vari punti di vista. Volgiamo, fiduciosi in una soluzione positiva e di prospettiva per il futuro di questo meraviglioso ippodromo, patrimonio di tutti, ora lo sguardo alla imminente giornata domenicale, viatico ideale al prossimo fine settimana che contemplerà ben 5 corse di gruppo e una due giorni internazionale.
Il Premio Or Jack chiama a raccolta i novizi sulle siepi nel quale l’esperienza di Ivo potrebbe risultare fattore determinante ai fini del risultato. Sia Natam che Dunque hanno ben iniziato la carriera da ostacolisti e puntano a confermarsi con Gangster de Coddes e Red Fast da ritenere altamente competitivi.
In apertura alcuni veterani dello steeple chase si affrontano nel Premio Val Venosta, sui 3800 dello steeple piccolo, con Schwazwald, ben messo nella scala del peso come punto di riferimento per un pronostico. Gli alleati Ole Caballero e Il Superstite formano binomio ostico con Capitoul in cerca di riscatto.
Anche i siepisti hanno a disposizione una bella maiden, competizione per i mai vincitori nella specialità, nella quale si attendono belle prove da parte del sauro sfacciato Firion e dell’ex francese Thavors. Anche un cross country affollato nel quale si sfideranno specialisti del percorso veloce e una competizione in piano per sole amazzoni animeranno un divertente pomeriggio, il quale prenderà il via alle ore 14.45.
 
 
TORNA IL PUBBLICO A CAPANNELLE - A partire da domani domenica 21 giugno, tornano le corse davanti al pubblico anche nell'ippodromo romano di Capannelle, con una giornata dedicata al galoppo. Con inizio alle ore 15.25. Tra le prossime date da segnare sul calendario, quella del 29 giugno, dedicata ai Ss. Pietro e Paolo protettori della Città Eterna, la grande giornata del trotto con il Premio Tino Triossi e il Turilli; e poi naturalmente l’appuntamento clou di tutta la stagione ippica capitolina, la 137^ edizione del Derby Italiano di galoppo, in programma il prossimo 12 luglio.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.