Log in

Fine settimana di corse ippiche: il programma di 9 e 10 gennaio

  • Scritto da Redazione

Ippica, week-end di corse in programma: sabato 9 gennaio poker di prove all'ippodromo Mediterraneo, domenica 10 convegno a San Rossore.

Si continua a correre a porte chiuse per via delle disposizioni anti-contagio Covid-19, ma il virus non ferma l'ippica: nel fine settimana di 9 e 10 gennaio, in programma ben undici prove tra l'ippodromo Mediterraneo di Siracusa e San Rossore a Pisa.

Sabato 9 gennaio in programma all'impianto di Siracusa due Condizionate suddivise per età e una TQQ: previsto un convegno ippico dedicato al galoppo, all'ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Il programma ufficiale della terza giornata offre, tra le cinque corse, due Condizionate suddivise per età e una Tris-Quartè-Quintè che chiuderà il convegno con il Premio Ortigia.

In apertura, il Premio Santuario Madonna Delle Lacrime, apre le danze con una Condizionata da 11 mila euro che impegna cavalli di 3 anni sui 1700 metri di pista grande. Qui, il punto di riferimento è Deron Kid.

L'altra Condizionata, invece, Premio Fontane Bianche, chiama al confronto cavalli di 4 anni e oltre sui selettivi 2300 metri di pista grande. Base della corsa il regolarissimo Neileta, con Immortal Romance e Cuore del Grago chiamati al riscatto.

L'ultima competizione, Premio Ortigia, è anche corsa Tris-Quartè-Quintè. Sui 1400 metri di pista piccola, impegnati ben 14 cavalli di 4 anni e oltre. La scuderia di Mark Cuschieri punta, con Antonino Cannella in sella, su Murdanova e ha una bella seconda chance con Valley Belle, regolarissima. In forma, Sharming Girl è valida alternativa, ma attenzione anche a Siciliano Bello. Tra i pesini, le sorprese potrebbero collegarsi a El Nanos e a Wild Acclaim. Questa resta, però, una corsa apertissima.

Sei le corse in programma per la giornata di domenica 10 gennaio a San Rossore, tra Premio Abel, Premio Massimo Losi e Premio Magonzi: convegno al via alle 13.30.

Il Premio Abel è un handicap per Anglo Arabo di 4 anni e oltre sui 1.800 metri. Socrate de Bonorva è in progresso e punta al successo, L’avversario principale resta Coffetime Pontadour. Zucarello e Uired hanno deluso nelle loro ultime apparizioni e cercheranno un riscatto. Ziupascale ha corso in progresso ed è la sorpresa così come Zamoreto.

Il Premio Massimiliano Losi è un ben dotato handicap per i 4 anni e oltre sui 2.000 metri. Corsa bellissima e altrettanto incerta valida anche come TRIS NAZIONALE. Vincere tre handicap consecutivamente non è mai semplice ma Dashing Knight ci prova. Le alternative si sprecano, a partire da Kendar Joy (bene nella sua apparizione pisana a inizio dicembre), proseguendo con Brando’s Revenge (atteso in miglioramento dopo le prove di rientro). Intrigano anche i pesini Ancalena e Capitan Renaccio.

La corsa dedicata ai GR e alle Amazzoni è stata prescelta come TRIS – QUARTE’ – QUINTE’. Il Premio Annalisa Magonzi, handicap per i 4 anni e oltre sui 1.800 metri ha raccolto 15 partenti ed è la corsa più numerosa della giornata. Sparangola sta correndo in progresso e con la monta di Antonio Ferramosca è una delle pretendenti al successoe, inoltre, avrà il supporto della compagna di colori On The Trail.

Rose and Crown scende di categoria e ha in sella la debuttante Emily Bellei, figlia del top driver Enrico: un esordio non semplice in un campo partenti così folto. Change Maker e Riccardo Belluco sono bene in corsa per la vittoria mentre Inventi rappresenta la forma della scuderia di Antonio Siri, che sarà anche il suo cavaliere. Sorpresa Lady Brilthor vista in leggero progresso.

Share