Log in

Ippodromo Snai San Siro, in evidenza il premio Certosa

  • Scritto da Daniele Duso

A partire dalle ore 14 sette prove di alto livello con in evidenza il Premio Certosa, l'Handicap di Primavera, il Premio Gianni Crotti e il Premio Lavandaia.

 

 

Una domenica che si preannuncia spettacolare quella del 18 aprile all'Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano. A partire dalle ore 14 sette prove di alto livello con in evidenza il Premio Certosa (3^ corsa), l'Handicap di Primavera, il Premio Gianni Crotti e il Premio Lavandaia.

PRIMA CORSA – PREMIO PESSANO. Riunione di corse che parte con una condizionata sul doppio chilometro di pista media per i 3 anni con ambizioni forse da Derby. Molta suggestione alla vigilia, con Bulldozer terzo del San Giuseppe che setta lo standard contro un paio di vincitori al debutto che avevano ottimamente impressionato, Rainmaker e TOMIZ, con quest'ultimo preferito per la maggiore consistenza della sua linea. Anche gli altri due sono elementi degni di nota che possono farsi notare.

SECONDA CORSA – PREMIO COGLIATE. Il primo handicap del giorno è questo miglio allungato in pista media di discreta categoria per gli anziani. Corsa terrificante, con una marea di papabili, tra i quali possiamo privilegiare Passerotto, che anche la scorsa settimana si è ben espresso, confermando di avere nelle corde una corsa come questa. Emperose che ha colto una buon secondo posto sia pur a reclamare e Punta Ala rientrata molto bene e in auspicabile progresso sono le prime opzioni, con a ruota Angels Tread e I Believe In You, invece a caccia di riscatto.

TERZA CORSA – PREMIO CERTOSA. Si entra di prepotenza nel vivo del pomeriggio con il Certosa, listed per i velocisti puri di 3 anni ed oltre sulla distanza minima. Ci sarà di nuovo lo scontro titanico tra The Conqueror e Agiato, con il primo citato che dev'essere per forza di cose collocato ancora in pole position nonostante il suo eterno rivale possa contare sia una forma certamente ben certificata, sia, e soprattutto, su un miglioramento stagionale molto evidente. Il bello è che non sarà un match, con la temibilissima femmina spagnola Kitty Marion, volante a casa sua, e con il 3 anni polacco Ponntos, che qui ha fatto sfracelli, più pronti che mai a mettersi in mezzo.

QUARTA CORSA – PREMIO LAVANDAIA. Restano di scena i velocisti, ma con un furlong in più per questo handicap di buonissima categoria per gli anziani. Dopo tre secondi posti di fila può essere arrivata la volta buona per Ipompieridiviggiu, che tuttavia non potrà permettersi un brutto break avendo pescato uno steccato un po' scomodo. Storm Part, Al Berto Back ed Enigma Code sono altrettanto cattivi ed ovviamente vicinissimi nella valutazione, con gli stessi Love Emperor e Torch Lit a loro volte con le armi affiliate e occhio anche a Directory.

QUINTA CORSA – PREMIO GIANNI CROTTI. Tasso di competitività al top per il Gianni Crotti, Handicap Limitato sui 1.500 metri di pista grande per gli anziani. Il livello della compagnia è molto ben rappresentato dai due pesi alti Elaire Noire e Biedermann, entrambi tra i più gettonati della vigilia, anche se ad una quota più golosa si può seguire il tentativo di bis di Hernan, che ha appena tirato fuori la miglior prestazione della carriera con una vittoria notevole dando la sensazione di non essersi spremuto al massimo. Dersu Uzala è un altro nome caldo e va per forza citato anche Pancake, che ha vinto questa corsa due volte in passato quand'era collocata in autunno, sui terreni più graditi.

SESTA CORSA – PREMIO HANDICAP DI PRIMAVERA. Come penultima della giornata il Primavera, Handicap Principale di tipo C per i 4 anni ed oltre sui 1.800 metri di pista grande. Inutile dire che può accadere di tutto, visto che una porta aperta la si può lasciare a chiunque, nessuno escluso, ma il fascino ci porta dritti verso Multiple Choice, che dovrà migliorarsi ancora per completare la hat-trick, ma che sta andando come un missile, legittimando in pieno l'eventualità, anche perché la distanza più lunga non sarà un problema. Storm Shelter sarà in primissima fila, e con lui Zio Reginaldo non a caso il top weight, mentre una citazione a parte la meritano anche Allimac e Moorland Spirit, senza dimenticare Notturno Ligure a quota paciarotta.

SETTIMA CORSA – PREMIO ETTORE BOCCONI – MEM. PINUCCIO MOLTENI. La bellissima giornata di corse all'Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si chiude in bellezza con il Premio Ettore Bocconi – Memorial Pinuccio Molteni, tradizionale ed attesissimo miglio e mezzo in pista grande per le amazzoni e i cavalieri, prova che da qualche omaggia il mai dimenticato Pinuccio Molteni. Nomination assegnata al peso alto Marlengo, un ex francese di un certo calibro che dopo un paio di ottime prestazioni, è attesto in ulteriore miglioramento tornando su distanza più congeniale. Il concretissimo Heartfield sarà il primo avversario, subito seguito da Shamando che ha appena colpito in fantini, e dai primi due dell'anno scorso, Val Winkle e Jolly Jack. Molto insidioso sarà anche Agent Zero.

Share