Log in

Ippodromo San Siro, femmine protagoniste nel sabato di corse

  • Scritto da Redazione

All'ippodromo Snai San Siro di Milano riunione del sabato con le femmine protagoniste, in pista dalle ore 13.55.

 

L’appuntamento di sabato 8 maggio all’ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano prende il via dalle ore 13:55,  ancora senza pubblico, con una riunione di corse strutturata su sei prove. Le protagoniste della 22esima giornata sono le femmine di 3 anni, ma prima vediamo corsa per corsa.

PRIMA CORSA – PREMIO GLENO - Apertura con i fondisti anziani in pista per un handicap di buona categoria sui 2.600 metri di pista media.  Contano tutti, ma proprio tutti, compresi quelli dalla forma meno evidente, con il siciliano Neileta certamente molto intrigante, ma con Cuore del grago che sta battendo il ferro ancora decisamente caldo, con i suoi due piazzamenti più recenti che lo portano dritto in pole position. Riana vorrebbe il terreno pesante ma è andata molto bene lo stesso, Solitary Love si è segnalato in progresso nel Bocconi in amatori mentre Better Day non sarà verosimilmente quella troppo brutta per essere vera della sua ultima apparizione.

SECONDA CORSA – PREMIO ALTAGUARDIA - Ecco la prima delle due condizionate per le femmine di 3 anni, quella sui 1.800 metri per possibile candidate dell’Incisa. Situazione molto particolare, dal momento che questa corsa rappresenta l’occasione perfetta per molti elementi interessanti per riprendere le promesse fatte, e se tra questi Ginger Beer è stata quella che ha offerto la prestazione migliore nel Seregno, Sadalsuud è invece quella in controtendenza, avendo finora sempre corso in progresso fino al validissimo secondo posto dello Zanoletti, ottenuto su terreno non propriamente ideale. Perfettamente in corsa anche Sopran Kalypso, regolarissima e molto seria.

TERZA CORSA – PREMIO MARA - Si torna in handicap con questa prova di categoria ordinaria sui caratteristici 1.400 metri in dirittura aperta anche ai 3 anni. A questi livelli e su questa distanza particolare la sorpresona è dietro l’angolo, e se la carta più recente pone in logica evidenza le chance di Fine Dream e Oakville, entrambe ampiamente positive e con tutte le cose a posto per puntare al bottino pieno, l’idea è di seguire l’ultimo piazzamento di Brillante blu, evidentemente ben migliore di quello che aveva cominciato la stagione e serenamente in grado di chiudere una partita come questa sul suo standard più elevato. Il giovane The Jet Man è il nome giusto per chi cerca la quota.

QUARTA CORSA – PREMIO DOLZAGO - Tutti 3 anni da qui alla fine, prima con questo handicap di buonissimo livello sul doppio chilometro di pista media. Global hero non sta sbagliando un colpo nel periodo e anche se l’handicapper non gli ha fatto sconti, resta il più indicato per la nomination. Avrà pane per i suoi denti, soprattutto con le tre femmine terribili Lady Badolat, Gray Scale e Cute Babies, citate in sottilissimo ordine di preferenza, ma pure con Ariadeno, un altro solido e consistente che ha appena superato l’esame distanza e con cui si dovranno per forza fare i conti. Nessuno si dimentica di Capotempesta, un po’ gravato ma pure lui con le sue carte da giocarsi.

QUINTA CORSA – PREMIO BBAG - Questa è la tradizionale condizionata sui 1.400 metri in pista dritta per le femmine di 3 anni che hanno il Nogara in agenda. Contesto senza dubbio molto intrigante, con Virgin isla che deve rimanere tuttavia in cima al pronostico per i titoli acquisiti che sconta al peso, potendo tornare su una distanza più breve certamente più nelle sue corde. La compagna di allenamento Fulgentia ha un profilo simile e va rispettata, anche se la minaccia maggiore può arrivare da Windy Dancer, runner-up di Cepriano e di Torricola e suggestiva su questo percorso. Sliding Woman e Contagocce non sono a loro volta due semplici seconde linee.

SESTA CORSA – PREMIO CAMBIAGO - Il sabato pomeriggio all’ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si chiude con un handicap di ottima categoria sul miglio di pista media per i giovani. Tasso di competitività molto elevato, come si conviene a questi livelli, con Penny Billy e Sopran Nausicaa finite prima e seconda in una prova analoga di tre settimane fa che saranno ancora tra le più attese, ma con la suggestione che spinge dalla parte di Aulo Plauzio, che esordisce in perizia dopo aver colto una prestazione in clamoroso progresso, schiudendo margini di crescita tutti da scoprire. Altrettanto brutti e cattivi si presentano i compagni di training Shark Alert e Clean Emperor, e con loro c’è anche Tumiturbi.

Share