Log in

Ippodromi Snai, i risultati di Roma e le corse di La Maura a Milano

  • Scritto da Redazione

Ecco i risultati delle corse ippiche del 3 ottobre – in trasferta da Roma a Milano – e i partenti del convegno di martedì all'ippodromo del trotto di La Maura.

 

Prosegue “la trasferta” per i convegni di ippica originariamente programmati all'ippodromo milanese di San Siro – attualmente chiuso per un'infestazione di coleotteri - e ospitati da Roma Capannelle,

Domenica 3 ottobre nell'impianto capitolino sono andate in scena le listed Premio Coolmore, il Premio Riva e il Premio Criterium Nazionale.

Martedì 5 ottobre invece si corre a Milano, all'ippodromo del trotto La Maura.

PREMIO COOLMORE - Decisione a tavolino, inevitabile. In lotta strenua negli ultimi 300 metri Tower of Silence e Queen Rouge impegnata nel tentativo di recupero purtroppo frustrato dall'allargamento di Tower che ha costretto i Commissari ad invertire l'ordine di arrivo. Dunque la vincitrice del Coolmore diventa Queen Rouge davanti a Tower of Silence ma entrambe , per ciò che hanno fatto vedere, meritano assolutamente il tentativo nel prossimo Premio Dormello. Alle spalle dei primi due un'altra coppia in lotta e terzo posto che ha premiato Terra del Sole decisamente buona la sua prestazione , davanti a Terry de L'Alguer che vantava buone linee. Possibile per tutte il tentativo nel Dormello ma per le battute possibile anche il Criterium Femminile di novembre.

 

PREMIO RIVA - Pochi partenti ma un possibile prima serie al termine della listed che porta assolutamente al prossimo Gran Criterium. Some Respect ha dominato con facilità irrisoria e sarà il favorito italiano della corsa clou del due anni.  Non solo, prima della partenza Some Respect aveva scaricato a terra Antonio Fresu ed aveva percorso in libertà un intero giro di pista. Non ne ha minimamente risentito ed ha fatto il bello e il cattivo tempo dominando la corsa mentre alle sue spalle si organizzava bene il rientrante Don Chicco comodo secondo e probabilmente anche lui indirizzato al Gran Criterium.
 
CRITERIUM NAZIONALE - L'ultima delle tre listed spostate dalla loro abituale collocazione milanese, e riservata ai velocisti di 2 anni in pista dritta, vedeva la limpida, netta affermazione di The King's Horses (Time Test). Il baio di casa Verricelli, al rientro dal qualitativo terzo posto nel Primi Passi, stava lì con gli altri nella prima parte di gara per poi sgretolare la concorrenza non appena Andrea Mezzatesta gli chiedeva l'allungo. Alle sue spalle Ask My Glory, l'ultimo ad arrendersi allo strabordante rivale, salvava il posto d'onore dal finish del favorito You Are Beautiful, mentre Camerlengo chiudeva la cornice.
 
MARTEDÌ ALL’IPPODROMO SNAI LA MAURA - All’ippodromo Snai La Maura Trotto di Milano si torna a correre nella giornata di martedì con sette prove a partire dalle ore 14:40 con la prova di qualifica dei 2 anni alle ore 14:25, mentre la prova pubblica dopo la 6^ corsa (ingresso gratuito solo a chi munito di green pass o tampone negativo). Occhi puntati sul Premio Villiam, seconda corsa, riservata ai due anni non vincitori di 1.000 euro in carriera. Ma vediamo, nel dettaglio, tutta la giornata.
 
PRIMA CORSA – PREMIO STRICKING SAHBRA  - Stringato handicap sui 2700 metri in cui due anziani di categoria D dovranno recuperare 20 metri di penalità a tre appartenenti alla categoria E. Un Grande Ido è uno specialista di questi schemi e viste le due piazze d’onore l’ultima in 2.29 sui 2000 metri potrebbe riuscire nella fuga. Zarrazza Italia in fatto di adattabilità non è da meno e possiede il motore per riuscire nella risalita. L’altro penalizzato Zipolo è più di una sorpresa. Allo strat attenzione ad Arden Wise As che sembra avere ritrovato la condizione per essere protagonista. Sorpresa Aber dell’Olmo che sale di categoria.
 
SECONDA CORSA – PREMIO VILLIAM  - La corsa di centro del pomeriggio è riservata ai due anni non vincitori di 1.000 euro in carriera. Doge As atteso al debutto è finito squalificato, è quindi atteso al riscatto. Desert Storm Ferm al contrario ha debuttato con un valido piazzamento e si propone come sicuro protagonista. Il debuttante Drake è confinato al largo della prima fila e dovrà subito impegnarsi per dimostrare le sue qualità. Doha Ek sembra trovare un contesto meno impegnativo rispetto ai recenti e si propone con come sorpresa al pari di Delhi Roc.
 
TERZA CORSA – PREMIO GOLD STRIKE - Condizionata per tre anni vincitori da 3.000 a 10.000 euro in carriera. Coeur Joyeuse dopo tre successi in bello stile ed a buona media a giugno si è fermato ai box. Nonostante i dubbi sulla condizione resta comunque il punto di riferimento nei confronti di Cara Cha Petit che ha vinto a Padova in 1.59. Cuore Luis rientra ma non può essere sottovalutato. Corazon Key alza un po’ il tiro dalle reclamare ma la forma c’è. Cristallo Arc vale più di quanto possa sembrare e riveste con Caos Ll ruolo di sorpresa. Attenzione a Catone Rishow è in seconda fila e non corre da agosto ma presenta carta ineccepibile. 
 
QUARTA CORSA – PREMIO RUDYS BOUNTY - Zigulì Roc è piaciuto in occasione del terzo posto ottenuto al rientro e si propone come punto di riferimento in questa categoria F sul miglio. Alter Ego Club nonostante una carta poco appariscente avrebbe gamba e rapidità al via per essere protagonista. Zax Club all’ultima ha destato ottima impressione forse e ripetendosi potrebbe nuovamente stupire. Zenny Cup veloce al via ed in pista anche venerdì è una sorpresa.
 
QUINTA CORSA – PREMIO CHILLING THOUGHTS  - Sulla distanza di 2250 metri per i 4 anni non vincitori di 18.000 in carriera c’è Bob Marley Jet che, quando è in giornata giusta, è in grado di muovere le zampe in velocità come indicano le due vittorie nelle ultime quattro uscite, e restando concentrato può imporsi anche sulla distanza più lunga. Bargecchia Dr la scontata alternativa. Boli You Sm deve evitare l’errore che lo ha pesantemente condizionato nelle ultime uscite. Sorpresa Bolero Bar al top della forma, Birbone Gual ed il passista Brand Wf.
 
SESTA CORSA – PREMIO RANDI HASTRUP - Penultima di giornata con i 5 e i 6 anni in pista non vincitori di 25.000 euro in carriera affidati ai Gentleman in cui Athena del Ronco trovando avversari alla sua portata può ritrovare la via del successo. Asija op arroccata in corda ed Avatar Mec dal buon motore ma dalla meccanica delicata le alternative. Ravel Ek e Avanis Jet le sorprese.
 
SETTIMA  CORSA – PREMIO CRYSTAL SPUR - A chiudere il pomeriggio milanese del trotto un’affollata prova per tre anni di minima non vincitori di 3.000 in carriera senza troppi riferimenti, si naviga quindi a sensazioni. Corsaro Gams e Carmen Ramirez hanno dalla loro i numeri al pari dello svedese Redmile Wania. Charles al contrario è forse quello con più carta ma è alle prese con collocazione pessima. Tante le sorpresone tra le quali segnaliamo Chloe del Ronco fino ad ora soggetta all’errore.
Share