Log in

I fantasy sport ancora super con il boom di Draftasy.it, il calcio vintage che fa sognare

  • Scritto da Ca

I Datansy sport esistono ancora e Draftasy, l'accattivante formula vintage calcistica, cresce e mette in palio anche buoni in natura. 

I fantasy sport esistono ancora e vanno avanti. Con una formula decisamente innovativa e accattivante e che ha iniziato anche ad offrire buoni spesa e premi in natura con gli utenti che continuano a crescere. Ma prima di andare a vedere la proposta settimanale, di cosa si tratta per chi ancora non conoscesse Draftasy.it? Ce lo spiega Alessandro “Boa” Ruta, giornalista e scrittore di sport, c’ha presentato uno dei suoi sogni messi prima su carta poi su vari documenti e, dopo 4 anni, l’accelerazione decisiva per andare online in queste settimane: “Uno dei meriti del Covid-19 visto che a febbraio eravamo incerti e in un mese, invece, abbiamo fatto tutto. Ma il processo è stato lungo e due anni fa poteva già essere chiuso visto che c’era una società italiana intenzionata ad investire con noi ma il Dl Dignità c’ha bloccato. Ho messo tutto insieme, il mio pregresso lavorativo in Gazzetta dello Sport, il Fantacalcio ma, ovviamente, prima di tutto la passione per il calcio. Poi sono finito al poker, nei giochi, dove ho conosciuto tantissime persone che mi mancano tantissimo e poi sono passato a Fantasfida, nei Daily Fantasy Sport. Ho pensato a come fare un fantacalcio e un fantasy sport che potesse durare 365 giorni l’anno grazie ai campionati di calcio già giocati ed ecco Draftasy.it”

Parliamo ancora del concept, però: “Con Fantasfida ho capito i problemi dei Dfs in Italia: c’erano troppi tempi morti e mancava l’utenza. Quindi mi sono scervellato su come avere più gioco e così ho pensato, ma perché non utilizziamo campionati già giocati? Il passato, poi, non doveva essere per forza di 30-40 anni fa ma anche dell’altro ieri. Il mio amico e co founder è un mago di Excel e ci siamo messi a lavorare”. 

Prima di addentrarci nel processo di creazione, come spiegheresti Draftasy ad un utente? “I tornei sono basati su dei campionati già giocati, l’anno del triplete dell’Inter, il campionato 2001-2002, l’anno dello Scudetto della Roma o della Lazio. Ogni player ha 250 fantamilioni (300 per i deepstack, 200 per lo shortstack)  e può fare la formazione scegliendo dalle liste come se fosse un fantacalcio di oggi e poi si gioca il torneo. Il gioco è un po’ Bingo, un po’ poker ma anche Dfs e ci fa rivivere delle storie di tanti anni fa ma anche il campionato dello scorso anno o quello in cui Higuain fa 36 gol, per esempio”.

C’abbiamo giocato (e abbiamo subito vinto) e in effetti Draftasy va provato per capire il suo fascino e che l’elemento randomico aumenta sì la componente aleatoria ma quest’ultima si può abbattere con la propria competenza, i propri ricordi e lo studio reso possibile dalle info disponibili sul sito e in rete. Ad esempio noi nel primo match abbiamo scelto Fabian O’Neill, trequartista di qualità del Cagliari, e abbiamo pescato la giornata che fece doppietta! E anche Marco Delvecchio in gol. 

Eccolo, quindi, il programma settimanale. Dieci tornei come sempre in sette giorni in cui rivivremo alcuni dei tornei più emozionanti di sempre in Serie A.

Il lunedì comincia con il Milan della difesa d'acciaio, il 1993-94, alle 21. 
Domani allo stesso orario la stagione 2017-18, quella dell'arrivo del "marziano" Cristiano Ronaldo. 
 
Mercoledì un altro "marziano", per l'epoca: Zico, che atterra nel 1983-84. 
 
Giovedì ci proiettiamo sulla Serie A 2011-12, che la Juve concluse senza perdere una partita.
 
Venerdì doppio appuntamento: alle 18 un campionato epico, il 1976-77, con la lotta senza esclusione di colpi tra Juve e Torino, e in serata alle 22 il 2015-16 con Higuain bomber da 36 gol.
 
Sabato sempre doppio appuntamento: alle 15 il 1991-92, con il Milan anch'esso imbattuto durante il campionato, e alle 22 la stagione 2017-18 con il Napoli spettacolare del "Sarriball".
Domenica si chiude alle 15 con la Juve dei 102 punti nel campionato 2013-14 e alle 22 il 1984-85, terzo titolo consecutivo di capocannoniere per Michel Platini.
 
Per ogni torneo come sempre 40 euro di buoni-spesa offerti da Coop Lombardia ai primi 5 classificati.
Share