Log in

La MLS sbarca negli esport: ecco il campionato di FIFA 18

  • Scritto da Claudio Poggi

Sulla scorta dell’esempio di tante federazioni europee, anche la massima serie calcistica made in USA crea la sua lega dedicata a FIFA 18.

Da qualche giorno, negli Stati Uniti, si parlava della possibilità che la MLS (Major League Soccer), il campionato di calcio americano equiparabile alla nostra Serie A, entrasse nel mondo degli esport, così come hanno già fatto numerose leghe a livello europeo. Ma in pochi si aspettavano tempistiche così ristrette, visto che la eMLS a quanto pare è già realtà.

QUASI TUTTI I TEAM – Un progetto, quello della eMLS, partito decisamente con il piede giusto, se è vero come è vero che ben 19 dei 22 team facenti parti della federazione saranno rappresentati da giocatori di FIFA 18, il simulazione calcistico numero uno al mondo che, ogni anno, fa felici i tesorieri della EA Sports.
Dai Toronto FC di Sebastian Giovinco agli Orlando City dell’ormai ex calciatore Kakà, passando per i LA Galaxy (dove ha militato anche David Beckham), praticamente ci sono tutti i top team e le città più importanti, compresi Montreal Impact, Vancouver Whitecaps, New York Red Puls, Houston Dynamo e Chicago Fire. Ancora ignote le motivazioni che hanno spinto Atlanta United, Real Salt Lake e New York Red Bulls a non partecipare, almeno inizialmente.

PORTE APERTE A TUTTI – La cosa affascinante, ma molto americana, è che tutti i team coinvolti nella eMLS organizzeranno dei provini aperti a qualsiasi giocatore che pensi di avere le skill giuste per rappresentare la squadra. L’unica discriminante è territoriale: si può partecipare ai provini soltanto delle squadre della propria regione.
I player scelti dai team parteciperanno alla eMLS Cup di aprile, con la possibilità di qualificarsi per i playoff delle FIFA 18 Global Series e di diventare campioni della FIFA eWorld Cup 2018 del prossimo agosto.

LE PAROLE DI GARY STEVENSON – Così, dopo la E-divisie (Eredivisie, campionato olandese), la Orange eLigue 1 (Ligue 1, campionato francese) e l’esperimento italiano della IGL (non legato però ad alcun campionato di calcio italiano), ecco la eMLS. “Questo è un passo nel gaming competitivo, una componente chiave nella nostra partnership con EA Sports per promuovere un engagement più profondo tra i supporter della MLS e i milioni di giocatori di FIFA in tutto il mondo”, ha dichiarato Gary Stevenson, presidente e direttore di MLS Business Ventures.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.