Log in

Tocatì 2020 al via nel weekend: 'Giocar è una cosa seria'

  • Scritto da Redazione

Venerdì 18 settembre si alza il sipario sul festival internazionale dei giochi di strada Tocatì: 12 regioni d'Italia coinvolte, il cuore della kermesse resta a Verona.

Torna in una nuova veste, dettata dall'emergenza Covid-19 ma anche dal piacere di svelare il volto ludico di tutta Italia, il festival internazionale dei giochi di strada, Tocatì.

La manifestazione è in programma da venerdì 18 settembre a domenica 20 e per la prima volta coinvolgerà 12 regioni della Penisola; ospide d'onore infatti sono 'le Italie dei borghi, in gioco'.

Il cuore della kermesse resta comunque Verona che al festival ha dato i natali ben 18 edizioni fa. Nella città di Romeo e Giulietta, conferenze, spettacoli, eventi.

Il Cortile del Mercato vecchio farà da cornice al Forum internazionale della cultura ludica, luogo d’incontro messo a disposizione dei visitatori per dialogare con esperti e appassionati di giochi e sport tradizionali e divulgare la cultura ludica, con incontri, interventi a cura di Aga e la diretta streaming dalle piazze d’Italia in gioco.

Lo spazio del Forum anche nell’edizione 2020 ospiterà l’Istituto centrale per il patrimonio immateriale (Icpi), il Museo delle civiltà (MuCiv), la Societá italiana per la museografia e i beni demoetnoantropologici (Simbdea) impegnati nella valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale italiano, nonché l’Association Européenne des Jeux et Sports Traditionnels (Aejest), organizzazione non governativa accreditata presso l’Unesco dal 2010, che intende valorizzare e difendere gli sport e i giochi tradizionali.
Sabato 19 dalle ore 8.30 alle ore 13 presso la Loggia Fra Giocondo si terrà l’incontro internazionale “Tocatì, un programma condiviso per la salvaguardia dei Giochi e Sport Tradizionali” e che rifletterà sulla prima misura indicata nel programma: la trasmissione dei Giochi e Sport Tradizionali in contesti di educazione formale e informale.
 
 
Una sezione del Festival sarà dedicata completamente ai più piccoli con giochi e laboratori per poter esprimere la loro creatività. Tra i giochi proposti “Giocar è una cosa seria… fin da piccolissimi”.
 
 
A due giorni dall'avvio, lo staff organizzativo di Tocatì ricorda che l'edizione 2020 è stata concepita in un contesto storico/sociale di grande transizione in cui il tema della sicurezza nei confronti del virus è predominante rispetto alle scelte legate alla sicurezza pubblica. La scelta delle aree per la manifestazione infatti è stata indirizzata verso luoghi chiusi o delimitabili con una gestione dei flussi controllata.
 
Alcuni appuntamenti sono a numero chiuso e da parte della associazione Giochi antichi c'è la raccomandazione ad osservare poche semplici regole: "Evitare di creare assembramenti; portare con sé la mascherina che potrebbe essere richiesta da parte dei nostri volontari per accedere a determinate aree; prestare attenzione alla segnaletica presente nelle aree".
Share