Logo

Ronn Moss: 'Tra Brooke e Taylor scelgo l'Italia!'

Ronn Moss, ex 'Ridge' di Beautiful, racconta la sua passione per il Bel Paese e rivela i suoi progetti professionali: fare musica e un film che verrà girato in Puglia.

Alzi la mano chi non lo conosce. Nessuna mano alzata, c'era da scommetterci! Chi, almeno una volta nella vita, non ha pranzato in compagnia di Ronn Moss, universalmente conosciuto come Ridge Forrester, il “bello” della soap Beautiful, perennemente incerto tra il suo amore per Brooke e quello per Taylor?

In realtà è da un pezzo che l'attore ha abbandonato il ruolo, per tornare alla sua vecchia passione, quella musicale. Ma il personaggio dello stilista losangelino gli è rimasto cucito, anche piacevolmente, addosso. E ne parla volentieri, ospite, nell'ambito del suo tour mondiale “Usa meets Italy”, al Perla Resort & Entertainment di Nova Gorica.

“Non sento la mancanza di Beautiful. Mi mancano alcune delle persone, sì, perchè sono state la mia famiglia per tanti anni. Non è stata solo una produzione, non è stato solo un lavoro, ma si è creato qualcosa di più tra gli attori, siamo stati davvero una famiglia. Me ne sono andato tenendo in mio possesso Ridge perché ho vissuto come Ronn e Ridge per 25 anni, andando avanti quasi contemporaneamente allo stesso tempo. Ho un sentimento affettuoso per Ridge e quando le persone mi chiamano così al posto di Ronn non mi importa, non è una cosa dalla quale fuggo. Perché l’ho fatto per tanto tempo, perché ho contribuito a creare quel personaggio. Ho un piacevole ricordo e sentimento per questo”.
 
 
Ma insomma, tra Brooke o Taylor chi è la sua preferita?
“Ho sempre amato l’idea – perché non entrambe? Cosa c’è di male con tutte e due? Non mi sembra scorretto. Dopo tutti questi anni, andando avanti ed indietro, bionda-bruna-bionda-bruna, B e B, B e B, questo è il mio Bold & Beautiful. Penso che entrambe abbiano le loro qualità, in realtà veramente non posso sceglierne solo una. Non ho mai voluto scegliere”. 
 
 
Oltre alla recitazione, la musica è la sua grande passione: ci racconta qualcosa in più?
“La musica è qualcosa che ho fatto sin da bambino. Ho cominciato quando avevo 11 anni e non mi sono mai fermato, anche quando ho iniziato Beautiful. Però, sono stato costretto a limitarmi con la musica, perché ho avuto poco tempo a disposizione. 
Adesso sono riuscito ad aprire i miei canali creativi per fare musica, film, per fare altre cose creative che ho voluto fare per 25 anni. Per me 'Usa meets Italy' rappresenta il mio legame, il mio veramente lungo legame con l’Italia. Per oltre 30 anni. Ho sempre avuto una relazione d’amore con l’Italia e penso anche viceversa, abbiamo condiviso quest’amore.
Ci siamo inventati 'Usa meets Italy' perché ho voluto fare un regalo e fare vedere alle persone un altro lato di Ronn, che ancora non conoscevano. La risposta del pubblico è ottima. Mi sembra un pensiero perfetto e per tanti anni ho cercato una persona giusta per organizzare questo tour, il signor Tiziano Cavaleri. Lui è stato capace di metterlo insieme in un modo bellissimo ed è da qui che stanno nascendo altri, nuovi progetti. 
Prima c’era la musica, poi la recitazione, adesso c’è nuovamente la musica, la produzione, possibilmente anche la regia. Vogliamo fare tutto. Voglio includere la musica che sto facendo nei film che faremo. Per il 2020 abbiamo in programma un film che si intitolerà 'Surprise trip', una commedia romantica che gireremo in Puglia. Sarà il mio primo film, dopo aver terminato la mia avventura con Beautiful”.
 
 
Si dice che Nova Gorica sia la Las Vegas d'Europa, per i suoi numerosi casinò. Che cosa ne pensa? Ama giocare e si è mai esibito a Las Vegas?
“Non ho ancora avuto l'opportunità di visitare Nova Gorica e la Slovenia, solo l’interno del casinò, però non vedo l’ora di poterle vedere. È qui che la first lady degli Usa, Melania Trump, è nata, il che è molto bello. Sono stato più volte a Las Vegas, ma non sono un giocatore, ci vado per divertimento. Ho fatto anche concerti a Las Vegas e altre parti in America, però è la prima volta che salgo su un palco all’interno di un casinò in Europa, proprio qua al Perla”.
 
 
 
Lei, come altri personaggi di Beautiful, ha partecipato al talent show italiano “Ballando con le stelle”. Che ricordo ha di questa esperienza e della sua permanenza in Italia?
“Ballando con le Stelle è stata una delle cose più difficili che ho fatto in vita mia. Veramente difficile. Difficile perché non sono un ballerino, quando ho iniziato questo programma ballare nemmeno mi piaceva. Sono uscito con un rispetto enorme per i ballerini e amando il ballo molto di più di prima. È un ottimo esercizio, che raccomando molto a chi vuole mettersi in forma. C’è un altro motivo perche è stato così difficile: non potevo stare a Roma per tre mesi e mezzo, quindi viaggiavo costantemente avanti e indietro tra Los Angeles e Roma ogni settimana. Questo per tre mesi e mezzo, il che ha reso le cose difficili. 
Se fossi potuto restare, penso sarebbe stato molto più divertente per me”.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.