Log in

Brescia, gratta&vinci in chiesa per finanziare la parrocchia

  • Scritto da Fm

Durante la messa accettate donazioni di gratta&vinci al posto delle offerte, scoppia la polemica

 


Il gioco non vale la messa. E' al confine fra il bizzarro e il surreale l'iniziativa della parrocchia San Martino, a Cigole (Brescia), che per il weekend del 17 e 18 ottobre accetterà Gratta e vinci dai suoi fedeli per finanziare interventi e attività parrocchiali.


L'iniziativa, che si chiama 'Gratta e vinciAmo' e si svolgerà durante le messe di sabato e domenica, non ha mancato di attirare gli strali del'assessore al Territorio della Lombardia - Viviana Beccalossi -, fra i principali artefici della legge che limita il gioco nel territorio regionale. Com'è possibile, si chiede l'assessore, che ci siano preti che "accettano dai fedeli donazioni di Gratta e vinci al posto delle classiche offerte?".


"Ognuno - aggiunge Viviana Beccalossi - agisce come meglio crede. Non posso però nascondere la mia delusione nell'apprendere che proprio in una chiesa, ovvero in uno dei luoghi ritenuti sensibili dalla legge regionale sulla ludopatia, e vicino ai quali è assolutamente vietato installare nuove slot machine, si decida di realizzare un'iniziativa mirata a reperire risorse economiche proprio attraverso il gioco d'azzardo. Così viene mortificato il lavoro e l'impegno di Regione Lombardia verso una piaga sociale che, purtroppo, è sempre più di triste attualità".

 

Non resta che aspettare lunedì per vedere se l'iniziativa del prete bresciano avrà avuto successo. E se, nonostante le polemiche, sarà riuscito nell'impresa di aumentare le donazioni per la sua chiesa.

Share