Logo

La marijuana e il bivio di Las Vegas: da consumare fuori o dentro i resort casinò?

Il dibattito è aperto: apriranno le sale dove consumare marijuana a Las Vegas ma il problema è dove, fuori o dentro i casinò?


Aprire sale dedicate dove fumare marijuana a Las Vegas sì o no? Questo è il dilemma dei governanti della Sin City ma, più in generale, nel Nevada e, di sicuro in tutti gli Stati Usa dove vendere l'erba legale è consentito. Il punto è che la "maria" si può consumare ma solo nella propria abitazione. Non esistono lounge destinate al consumo della droga leggera che, ormai è risaputo, è totalmente legale in una certa composizione chimica. Il problema pare semplice e se lo sono posto i vertici delle aziende che gestiscono i grandi resort di Las Vegas: da una parte verrebbe offerto agli ospiti un posto  dove consumare legalmente e dall'altra si inizierebbe a scatenare una competizione con le località turistiche che puntano a drenare ogni dollari dei turisti con ogni forma di intrattenimento.
A parlarne in un symposium sulla marijuana sono stati Andrew Pearl, general counsel and chief compliance officer del Cosmopolitan, Melissa Kuipers Blake, del Denver law m Brownstein Hyatt Farber Schreck, Melissa Waite, membra del Dickinson Wright Las Vegas.

Insomma la questione è semplice ma una decisione va presa e, forse, anche in fretta. I turisti sanno che è legale acquistare questa sostanza a Las Vegas, ma spesso non si rendono conto che è illegale consumarla negli spazi pubblici, compresi i casinò degli hotel.
Quando i turisti vengono scoperti a fumare o a mangiare in dolci e altri piatti a baso di marijuana, vengono informati della legge e la maggior parte degli ospiti si conforma. In generale gli esperti sono concordi nell'affermare che l'uso della marijuana causa molti meno problemi dell'alcol.
Se si prova a quantificare la porzione dei nostri incidenti di sicurezza legati all'alcol, sarebbe una percentuale estremamente alta. Non penso di poter dire la stessa cosa della marijuana.
La legge del Nevada consente solo l'uso legale della marijuana nelle residenze private, i turisti non hanno nessun posto per consumarla legalmente.
A Las Vegas, entro la fine dell'anno, dovrebbero essere approvate le sale dove consumare l'erba. Sarebbe una soluzione in generale ma adesso il dibattito si sposterà sul "dove", andrebbero aperte. Fuori o dentro i resort? Le proposte iniziali richiedono che le pot lounge si trovino al di fuori dei casinò, in quanto la legge federale e le norme sul gioco dovrebbero essere modificate per permetterle nei resort. E la spinta dei proprietari dei casinò potrebbe andare in questo senso per non disperdere economie al di fuori delle sale da gioco e dei resort. Per tenere dentro le stesse i turisti-players e anche fumatori.
Potrebbe essere un'altra attrazione importante per la Strip di Las Vegas e tutta la Sin City, non c'è dubbio. Il dibattito è apertissimo e già tra qualche settimana si potrebbe arrivare a definizione.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.