Log in

Covid-19: salta anche Expo 2020 di Dubai, rinviata al 2021

  • Scritto da Redazione

L'ultimo di una serie di eventi di alto profilo che saranno interrotti a causa della pandemia di coronavirus, è l'Expo 2020 di Dubai, che slitta al prossimo anno.


Tra le vittime del coronavirus si aggiunge anche l'attesissima Expo 2020 di Dubai. Ultimo di una lunga serie di grandi eventi rimandati a causa del dilagare della pandemia, nonché uno dei più illustri. L'evento sarebbe dovuto partire il prossimi ottobre, per poi svilupparsi nell'arco di sei mesi, ma già da qualche settimana c'era l'intenzione di farlo slittare vista l'impossibilità di spostamento in molti paesi. Adesso però la decisione è stata presa in via definitiva, in seguito a un incontro tra gli organizzatori degli Emirati Arabi Uniti e i paesi partecipanti, che si è svolto nella giornata di ieri, dal quale è scaturita la scelta.

In una dichiarazione ufficiale, il direttore generale di Expo 2020, Reem al-Hashimy, spiega che “molti paesi sono stati significativamente influenzati dal Covid-19 e hanno pertanto espresso la necessità di posticipare l'apertura di un anno, per consentire loro di superare questa sfida”. Per questa ragione “gli Emirati Arabi Uniti e il team di Expo 2020 Dubai hanno ascoltato e, nello spirito di solidarietà e unità, hanno deciso di sostenere la proposta di esplorare l'ipotesi di un rinvio di un anno".
L'annuncio rappresenta un duro colpo per Dubai, che aspettava l'evento per vedere aumentare significativamente le sue fortune economiche, con circa 25 milioni di persone che avrebbero dovuto visitare l'Expo, per un movimento di circa 9 miliardi di dollari.
La manifestazione, come noto, presenta i settori culturali, tecnologici e commerciali di ciascuna delle 192 nazioni partecipanti ognuna con il proprio padiglione e prometteva di esaltare ai massimi livelli anche l'industria dell'intrattenimento, con una serie di attività alle quali si stava già lavorando da tempo. Ma adesso, se ne dovrà riparlare l'anno prossimo. Con la conferma definitiva dello slittamente che verrà formalizzata a giugno dagli Stati membri del Bureau International des Expositions, con sede a Parigi, che premia l'evento.
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.