Log in

Scommesse: anche gli scacchi guardano al matchfixing

  • Scritto da Redazione

World Chess sigla partnership con Pinkerton per proteggere i prossimi Campionati del mondo di scacchi dal matchfixing.

World Chess, partner ufficiale della Fide, la federazione che gestisce i campionati professionistici di scacchi nel mondo, annuncia di aver siglato una partnership con lo specialista della gestione dei rischi a livello globale Pinkerton, come partner ufficiale “anti-cheating” in occasione dei prossimi Campionati del mondo di scacchi che si svolgeranno a Londra dal 9 al 27 novembre. 


In base all’accordo, Pinkerton fornirà una serie di servizi per prevenire imbrogli o interferenze con i giocatori per assicurare un gioco leale e l'integrità dell'evento più importante negli sport intellettuali.

Il Match 2018 del campionato mondiale di scacchi FIde si svolgerà al The College: una sede storica nella City di Londra. Il campionato sarà caratterizzato da una serie di 12 round tra il campione in carica Magnus Carlsen, un norvegese che detiene il titolo dal 2013, e lo sfidante americano Fabiano Caruana, il primo americano a contestare il titolo per oltre 40 anni da quando Bobby Fischer regnò supremo dal 1972- 75.
Il ruolo di Pinkerton sarà quello di scoraggiare l'imbroglio o altre attività che possono offrire vantaggi. La società con sede negli Stati Uniti implementerà misure come la scansione di metal detector, spazzamento di dispositivi elettronici, sorveglianza, controlli di background screening e potrà, su richiesta degli organizzatori o del comitato di appello, implementare un test del rivelatore di bugia (poligrafo) se imbrogliare o si sospetta l'interferenza esterna. Prima dell'evento, Pinkerton ha redatto una valutazione sugli imbrogli negli scacchi che delinea le comuni strategie di imbroglio, i notevoli incidenti di imbroglio e la migliore strategia per combatterlo.
 
 
Anche se il cheating è raro negli scacchi di alto livello, entrambi i giocatori devono essere assolutamente sicuri che non sia possibile alcun imbroglio o aiuto esterno. Tutte le misure anti-frode sono mirate a prevenire ogni sospetto di possibili interferenze e un modo semplice per rilevarlo in caso di dubbi.
 
 
Ilya Merenzon, amministratore delegato di World Chess, spiega che "grazie a Pinkerton, il cui nome è sinonimo di sicurezza da decenni, il campionato 2018 è l'evento di scacchi più protetto della storia, sia in termini di sicurezza regolare che di avanzate misure anti-cheat e fair play. Pinkerton impiega la tecnologia più avanzata, ma è molto motivata considerando l'interesse che questo Match sta generando, e l'aumento delle scommesse e il profilo generale dell'evento”.
 
 
Rory Lamrock, Direttore per il Regno Unito di Pinkerton aggiunge: "Il World Chess Championships è un evento di altissimo profilo che ha un seguito davvero globale. Qualsiasi imbroglio o altra attività correlata potrebbe seriamente danneggiare l'integrità del marchio e causare preoccupazione a livello mondiale attraverso la comunità competitiva degli scacchi. Il nostro compito è garantire che ciò non accada e sono certo che il nostro team è all'altezza del compito".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.