Log in

Amusement: revocato il divieto di visita al Laser Tag per le scuole in Tasmania

  • Scritto da Vg

Amusement: revocato il divieto di visita al Laser Tag per le scuole in Tasmania grazie ad una petizione online da duemila persone. 

Il Dipartimento dell'educazione della Tasmania, in Australia, ha revocato il suo antico e controverso divieto di escursioni scolastiche nelle arene di Laser Tag a seguito dell'opposizione degli operatori del comparto amusement e del pubblico in generale. Secondo il quotidiano della Tasmania “The Advocate”, oltre duemila persone hanno firmato una petizione online dove si diceva che il governo non aveva consultato la comunità e fornito prove che il tag laser non fosse "in linea con le aspettative della comunità", come scritto nella norma che vietava questa opportunità.

Il ministro per l'istruzione e la formazione Jeremy Rockliff, ha spiegato di non essere convinto del valore educativo del laser tag, “tuttavia credo che i presidi dovrebbero prendere decisioni informate di concerto con la comunità scolastica sull'adeguatezza di questa attività per i loro studenti. Ho avuto ulteriori discussioni con il dipartimento su questo argomento ed è stato concordato che il laser tag può essere considerato come un'adeguata attività extracurricolare in determinate circostanze, che includono il sostegno del preside, dell'associazione scolastica e dei genitori".

La petizione ha contestato che le scuole partecipano al laser tag da oltre 25 anni e che questo tipo di attrazione “richiede agli studenti di lavorare insieme in modo efficace come un team che promuove la cooperazione, la risoluzione dei problemi e le capacità di comunicazione. Il laser tag riassume la definizione di team building e molto altro ancora”. Ma soprattutto, per i ragazzi, è molto divertente. 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.