Log in

I bookmaker meglio dei sondaggi nelle elezioni Usa ma tante incertezze e pioggia di milioni di scommesse

  • Scritto da Cesare Antonini

I bookmakers meglio dei sondaggisti nelle elezioni Usa anche se Trump e Biden hanno ingannato anche loro ma quanti soldi sui due. 

I bookmakers decisamente meglio dei sondaggisti anche se, nelle elezioni forse già ricche di sempre per quel che riguarda le scommesse, anche i quotisti hanno traballato nella lunga notte a stelle e strisce passando da Joe Biden a Donald Trump in pieno scrutinio e poi ribaltare ancora il tutto. 

ELEZIONI SWING - Premessa: le elezioni sono davvero molto incerte e sono stati smentiti sia i sondaggisti che chi pensava ad una vittoria larga di uno dei due. In più la grande incertezza del voto postale che è cresciuto a dismisura per l’emergenza Covid-19 salvando probabilmente molte vite umane. Ma non ci interessa qui analizzare il voto a livello politico. 

SISAL MATCHPOINT E SCOMMETTITORI SEMPRE CON BIDEN - I bookmaker, dicevamo, sembrano essere molto più in linea rispetto ai sondaggi. Non a caso su Sisal Matchpoint c’erano state il 54% delle scommesse su Joe Biden in vantaggio meno netto sul 43% puntato su Donald Trump. Si può puntare anche live e dalla mattinata alle 14 di oggi la quota di Biden è scesa da 1.40 a 1.25 con Trump arenato a quota 3.40. 

LE CAPRIOLE DI BETFAIR - Anche la borsa del betting Betfair dopo aver effettuato un cambio di rotta repentino intorno alle ore 4 nel bel mezzo dello spoglio, ha rimesso il democratico al 62% nelle odds per raggiungere la Casa Bianca per i prossimi 4 anni. Alle 4 era la prima volta da luglio che il repubblicano passava davanti e con percentuali quasi bulgare. Poi l’ennesimo cambio di rotta.  

SCOMMESSE DA PAPERON DE PAPERONI - Dicevamo scommesse ricchissime. In effetti sono stati raccolti 448 milioni di euro in totale e anche qui grande equilibrio con 224 milioni piazzati su Joe e 215 su Donald. Già persi quelli su altri candidati visto che 9 milioni erano stati scommessi su nomi che si sono poi ritirati, specie nell’area democratica. 

Volumi che potrebbero crescere visto sono in corso anche scommesse live che, però, sono costantemente monitorate visto che chi ha notizie in esclusiva potrebbe “minare” pezzi di quota prima di eventuali aggiustamenti. 

PUNTATE MILIONARIE - Sempre secondo Betfair uno scommettitore ha piazzato un milione di sterline (1,3 milioni di dollari) su Joe Biden vincente. La scommessa è la più grande mai piazzata sulla politica sull'exchange di Betfair e restituirebbe una vincita di 1,54 milioni di sterline ($ 2 milioni) se Biden dovesse spodestare il presidente Trump per vincere la Casa Bianca, date le quote di 8/15 poste sul candidato democratico al momento la scommessa.

Solo lo scorso fine settimana sono state giocate 14 milioni di sterline ($ 18 milioni) di scommesse su Biden e 8 milioni di sterline puntate su Trump. Le probabilità attuali danno a Biden una probabilità del 65% di vincere le elezioni.

Sebbene le scommesse sulle elezioni politiche rimangano fuorilegge negli Stati Uniti, le elezioni presidenziali sono diventate un mercato di scommesse estremamente popolare per coloro che si trovano all'estero in paesi che consentono scommesse politiche, come il Regno Unito Betfair aveva previsto l'importo totale scommesso sulle elezioni del 2020 sui 400 milioni di sterline (517 milioni di dollari).

INCERTEZZA SU TUTTE LE PIATTAFORME - La Smarkets Exchange con sede nel Regno Unito ha indicato di aver visto un'enorme oscillazione martedì nelle probabilità in tempo reale di una vittoria di Trump contro Biden: “Massiccia oscillazione nel mercato delle scommesse, ora 73-27 a favore di @ realDonaldTrump", si legge in un tweet dall'account Twitter di Smarkets. Meno di un'ora prima le probabilità erano un coin flip 50-50 o giù di lì, secondo un precedente tweet dalla piattaforma di scommesse.

Poi anche su questa piattaforma le cose sono tornate in favore di Biden ma lo scenario potrebbe cambiare ancora!

Share