Log in

Piano da 133 milioni per finanziare progetti di intrattenimento in Saudi

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

L'Arabia Saudita corre, anche nell'intrattenimento e l'ente regolatore fornirà prestiti milionari agevolati per finanziare progetti di intrattenimento nel paese.

Che gli Emirati puntassero forte sull'industria del puro intrattenimento per lo sviluppo del turismo e dell'economia locale, lo scriviamo ormai da tempo. Dopo che il governo locale aveva approvato il progetto Saudi Vision 2030 che – come noto – mette al centro proprio questo tipo di attività per il prossimo e immediato futuro. Adesso però, dopo le parole (e, a dire il vero, anche dopo i primi fatti) si passa a un livello successivo, che dimostra grande concretezza, con la Saudi General Entertainment Authority (Gea) ha appena siglato un accordo con la Social Development Bank, leader sul territorio, per finanziare progetti specifici a livello locale mettendo a disposizione ben 133 milioni di dollari.

Come illustrato da un portavoce di Gea, "L'accordo mira a fornire prestiti agevolati per finanziare opportunità di investimento di qualità al fine di contribuire alla crescita e alla sostenibilità del settore dell'intrattenimento e aumentare la quota del suo contenuto locale, in conformità con gli obiettivi di Saudi Vision 2030".
In particolare la società finanzierà 50 nuovi progetti di intrattenimento con prestiti alle piccole e medie imprese, grazie al fatto che il settore, come detto, rientra negli obiettivi culturali fissati nella Vision 2030 che punta ad aumentare la spesa delle famiglie nel settore dal 2,9 percento al 6 percento entro la fine del decennio in corso.

Si prevede che il settore dell'intrattenimento e del divertimento saudita varrà 1,17 miliardi di dollari entro il 2030 e crescerà del 47,65 percento all'anno, secondo un recente rapporto del settore.

Share