Logo

'Argo' vince al SuperEnalotto: 'Aiuto ai miei figli per pagare il mutuo'

Riscossa la vincita da oltre 70mila euro al SuperEnalotto realizzata il 21 maggio scorso a Riano, in provincia di Roma.

Si è presentato per l’incasso presso gli uffici Sisal di Roma, il fortunato della vincita con punti 5 al SuperEnalotto del valore di 70.024,29 euro, realizzata nel concorso n. 61 di martedì 21 maggio 2019. La giocata è stata effettuata presso il Punto Vendita Sisal Tabaccheria Canuti situato in Via Rianese, 41 a Riano (RM).

“Argo” - nome di fantasia scelto dal vincitore ispirato al cane di Odisseo che nel poema di Omero rappresenta la fedeltà verso il padrone - è un pensionato con una vita tranquilla, ormai totalmente dedicata alla famiglia.

“Sono sempre stato un uomo corretto e un grande lavoratore. Poi gli anni passano e capisci che la famiglia è l’unica cosa che conta nella vita. Sono gli affetti che fanno di ogni uomo un grande uomo. Ora voglio recuperare il tempo perduto, troppo indaffarato a lavorare. Mia moglie e i miei figli sono le uniche cose che contano veramente”.

Argo, il giorno delle giocata, si reca a fare le solite commissioni per la casa. La moglie impartisce gli ordini e lui esegue, attento a non sbagliare. Nei suoi giri, però, non manca mai la sua giocata 3 volte alla settimana, 2 o 3 euro a volta, per inseguire un sogno.

“Quando qualcuno ti chiede che sogno hai nel cassetto, ti sforzi di pensare a cosa vorresti. Una lista infinite di cose delle quali puoi fare a meno. L’auto fiammante, la vacanza ai Caraibi, l’orologio d’oro… non fanno la felicità. Poi scopri, quando ti vengono i capelli bianchi, che il sogno più grande non è per te, ma per la tua famiglia. Vorrei tanto per mia moglie, per i miei figli...sembra un ritornello che ti accompagna tutti i giorni e le notti, ormai spesso insonni per l’età”.

Sul piatto del sogni c’è il SuperEnalotto, con un Jackpot altissimo di oltre 150 milioni e le sue tante altre possibilità di vincita. Argo gioca i numeri a caso, lo fa sempre perché poi dice essere più divertente controllarli.

É solo prima di andare a letto che controlla i numeri su Televideo. “Controllare i numeri per me è come un rituale. Mi siedo sul divano, controllo i programmi in onda per la sera e se mia moglie si attarda nelle faccende domestiche – segnale che non vuole vedere la TV - vado su Televideo a controllare la mia ricevuta di gioco”.

Poi la scoperta, quella che l’ha lasciato incredulo e pietrificato. “Insieme a mia moglie abbiamo controllato i numeri e poi sono iniziati i progetti. In un attimo, senza neanche parlarci, abbiamo pensato ai nostri figli e al fatto che li avremmo aiutati a diminuire il mutuo”.

Argo e la moglie stanno pensando alla gioia dei figli quando gli comunicheranno della vincita. Vedono già il luccichio nei loro occhi. “E’ giusto che un uomo anziano pensi solo alla felicità dei figli più che non alla sua. I ragazzi hanno una vita davanti e tanti sacrifici che li aspettano. Aiutarli per un genitore non è un dovere ma un piacere”. E se avanzeranno dei soldi, vorrei imbiancare casa. Non è una priorità ma io e mia moglie siamo fieri di quello che abbiamo e ci auguriamo di vivere a lungo nel nostro nido d’amore, per tanto, tantissimo tempo ancora”.

 

© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.