Log in

Ippica: a Cesena trotto, martedì del Savio con il Premio Anioc

  • Scritto da Redazione

All'ippodromo Cesena Trotto, premiazione della sesta corsa Premio Anioc nazionale, vinta da Vaprio con René Legati in sulky.

Il martedì del Savio, nella serata di ieri 9 luglio, spiccava un handicap sulla media distanza riservato alla leva 2016, quinta corsa, Premio delegazione provinciale Anioc Rimini, al quale hanno aderito otto binomi.

Favori del pronostico per due inquilini del primo schieramento, Avenida De Ruggi e Astro De Gleris, con la prima subito di galoppo imitata da Adelaide Di No e Attention Op e il maschio all’avanguardia presto inseguito dai penalizzati Astecca Dimar, Altaseta del Pino e Alvin Dei Daltri.
 
Al mezzo giro conclusivo, lo scatto imperioso di Astecca Dimar proiettava l’allieva di Vp (doppietta in serata per lui) al largo del battistrada che tentava invano di resistere finendo preda anche di Altaseta del Pino e Alvin dei Daltri che seguivano sin sul palo la vincitrice relegando l’allievo di Antonio Greppi al quarto posto, il tutto in un significativo 1.15.0 per la tre anni allevata da Alessandro Stecca ed allenata da Fabrizio Mallozzi.
 
Folla in pista in apertura con le femmine di 4 anni impegnate sui due giri di pista ed arrivo in simultanea tra la battistrada Zamia Op e l’accorrente Zebrina entrambe accreditate di un più che significativo 1.15.2 mentre l’iniziale leader Zara Gas ha chiuso al terzo posto, poi tutto facile per Valle Incantata guidata da Roberto Vecchione alla seconda, quando, andata subito al comando è stata intangibile battistrada sin sul palo varcato a media di 1.14.3 su Vancouver Ongi e Up In The Air.
 
Testimone ai gentleman con i favoriti That’s Amore Gar e Pasquale Ciarniello preminenti in zona cesarini su Tarek e Uranio Mdm in 1.16.2, mentre alla quarta Vp e Zaffiro Top si affermavano con scatto imperioso dalle retrovie chiudendo in 1.14.7 sugli iniziali battistrada Zucchero Sere e Davide Cangiano, terzi gli attesi Riven e Antonio Greppi.
 
Per il Premio Anioc nazionale (sesta corsa), prima vittoria per i nuovi colori della Indal da parte del potenziale primaserie Vaprio, panzer di scuola Gocciadoro che Renè Legati ha guidato con fiducia portandolo all’attacco al termine dei primi 1000 metri di corsa per chiudere in un siderale 1.13.4 davanti a Victor dei Ronchi e Vincent Vega.
 
In chiusura di serata, allievi alla guida di esperti anziani, match a fruste alzate tra Richelieu Terzo e Una del Rio, con la giumenta guidata da Carmine Piscuoglio vincitrice in 1.15.0 sull’esperto allievo di Alberto Demuru, mentre al terzo posto è giunta la coppia Showgirl/Emanuele Masoero.
 
 
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.