Log in

Sbancano l'Euromillions e regalano i soldi: due coniugi offrono in beneficenza la loro maxivincita

  • Scritto da Gt

Frances e Patrick Connelly hanno incassato 127 milioni di euro all’EuroMillions e li hanno condivisi con familiari e amici e poi li hanno donati a poveri e malati.  

Hanno vinto 114,9 milioni di sterline (127 milioni di euro). La metà di quei soldi è andata in regali, donazioni, beneficenza. A fare questa scelta sono stati due nordirlandesi, Frances e Patrick Connelly. I bonifici ad associazioni e bisognosi sono stati mandati negli ultimi due anni, dopo quel primo gennaio 2019 in cui i numeri della Lotteria premiarono la fortunata coppia. 

La storia di Frances, 56 anni, pensionata dopo una vita nell'istruzione, e Patrick, 58, proprietario di una piccola impresa di imballaggi di plastica, che sbancarono l'Euromillions 2019, ha commosso tutta la Gran Bretagna. Perché, scrive il "Messaggero", non appena saputo della vincita milionaria, i due hanno subito preso carta e penna per stendere l'elenco delle persone con cui condividere quei soldi: la famiglia, le figlie con i mariti e i tre nipoti; poi le tre sorelle e i due fratelli di lui, le tre sorelle di lei, il padre di lei, e ancora zii, zie, cugini. Poi sono venuti i vicini e gli amici, le persone che li avevano aiutati quando le bambine erano piccole, gli amici di infanzia, i colleghi. 

I coniugi Connelly hanno così "finanziato" circa 175 famiglie. "Ed è stata una sensazione bellissima", dice Frances. Avanzavano ancora molti soldi. Ed è arrivata la beneficenza. Frances e Patrick hanno creato due fondazioni per aiutare la regione in cui vivono, la Contea di Down, in Irlanda del Nord: associazioni di solidarietà, case accoglienza, punti di aiuto ai bisognosi. "Volevamo che i nostri soldi potessero fare la differenza nella vita delle persone che aiutavamo", chiarisce Frances. Con l'epidemia da Covid hanno dato aiuti agli ospedali, donando computer e tablet perché i malati potessero rimanere in contatto con i loro familiari. "Ogni giorno ci arrivano lettere di ringraziamento", dice Frances. Un uomo di 85 anni, per esempio, ha scritto alla coppia tutta la sua gioia per aver avuto la possibilità di parlare con i suoi figli dalla sua camera d'ospedale grazie al laptop donato. 

In Irlanda del Nord i Connelly hanno creato il Kathleen Graham Trust, in memoria della madre di Frances, scomparsa un anno prima della vincita. "Era la persona più generosa che io abbia mai conosciuto", la ricorda così la figlia. E' nato poi il Pfc Trust per aiutare chi vive "nella nostra regione a migliorare la sua vita". Sono arrivati soldi per aiutare tante persone che avevano bisogno E infine, un gran numero di regali: saranno tutti distribuiti in questi giorni negli ospedali ai malati che non potranno tornare a casa per Natale. 

E così, i Connelly non hanno avuto bisogno di quel servizio di coaching personale (la lotteria francese, la Francaises des jeux, ne ha creato uno) che tanti "grandi vincitori" utilizzano per gestire al meglio la nuova vita dopo vincite da capogiro. Veri e propri "assistenti motivazionali" che accompagnano chi vince cifre importanti per usare l'improvvisa pioggia di soldi senza perdere la testa. Certo, Frances e Patrick si sono anche regalati una bella villa: all'indomani della vincita sono andati in un'agenzia immobiliare per comprare una nuova casa: una villa con cinque camere da letto, piscina e un grande parco per poter riunire l'intera famiglia, nella contea di Durham.
 
La storia dei due coniugi nordirlandesi arriva proprio alla vigilia di una nuova estrazione, la quarta, per attribuire il più ricco premio della lotteria europea dell'Euromillions: vincerà 200 milioni di euro chi, tra Francia, Italia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo, Belgio, Irlanda, Austria, Svizzera e Lussemburgo, si ritroverà sul biglietto i cinque numeri giusti e le due "buone stelle"
Share